Quantcast
Ariccia - Il Vice Sindaco Indiati fa il punto sulla manifestazione No-Inc. "Ho mostrato tutta la mia disponibilità e comprensione verso i cittadini" - Castelli Notizie
Attualità

Ariccia – Il Vice Sindaco Indiati fa il punto sulla manifestazione No-Inc. “Ho mostrato tutta la mia disponibilità e comprensione verso i cittadini”

manifestazione no inc

Il Vice sindaco ed Assessore all’Ambiente, Enrico Indiati, rilascia una dichiarazione sulla manifestazione dei No-Inc svolta il 30 novembre, di fronte il Palazzo Comunale di Ariccia (leggi qui), soprattutto in merito alle dichiarazioni rilasciate durante l’iniziativa dagli stessi manifestanti presenti.

TESTO INTEGRALE DELLA DICHIARAZIONE:

“In merito all’articolo che è stato pubblicato sul Vostro giornale on line dichiaro che non ero al corrente che si sarebbe svolta una manifestazione il 30 novembre sotto la sede comunale.

Alle ore 16.00 del giorno suddetto ero insieme ad un tecnico comunale a visionare le problematiche relative la scuola materna denominata Centro Urbano 2, sita in via Cardinal Flavio Chigi, segnalate da una mamma che lamentava infiltrazioni dal terrazzo sovrastante il plesso. Poco dopo, ho ricevuto dalla segreteria del Sindaco la notizia della presenza di una decina di manifestanti nel Cortile adiacente il Teatro Bernini.
Una volta giunto sotto la sede Comunale, presidiata dalle Forze dell’Ordine, ho visto una decina di manifestanti con alcune bandiere che parlottavano fra di loro. Subito dopo essermi presentato, ho espresso la volontà di ricevere alcuni rappresentanti a discutere del tema oggetto della manifestazione, all’interno dell’edificio.
Fra i presenti vi era Sergio Panosetti, referente dell’Associazione Contro le Nocività con sede a Cancelliera, la moglie ed un terzo signore, che non ha voluto presentarsi e del quale ho saputo in seguito il nome da altre persone, Aldo.
Poco dopo è entrato nella stanza l’assessore Michele Filosofi.
La riunione si è svolta tranquillamente ed entrambe le parti hanno rappresentato pacatamente le loro opinioni sul compostaggio di comunità. Tengo a precisare che i macchinari, nel caso in cui riuscissimo ad aggiudicarci il bando regionale, saranno due e non tre come viene detto.
I problemi legati al bando sono stati molteplici, infatti la Regione è intervenuta modificandolo su indicazione dell’Assessore Sig. Buschini, che ha accolto le istanze dei comuni e delle associazioni operanti nel territorio, gli studi di fattibilità presentati alla Regione, dunque, sono stati realizzati in tempi troppo brevi per essere adeguatamente attenzionati, fermo restando che la volontà dell’Amministrazione di realizzare un compostaggio totalmente aerobico era stata più volte espressa ai progettisti contattati.
Da una successiva lettura del progetto preliminare, ho riscontrato che le indicazione espresse chiaramente dell’Amministrazione comunale in fase di stesura del progetto, cioè l’acquisto di macchine elettromeccaniche di produzione aerobica, risultava non chiara.
Ho promesso ai manifestanti che finché rivestirò la carica di Vice Sindaco, non si darà indirizzo di acquistare macchine che non siano aerobiche, anche visti i miei trascorsi contro la realizzazione dell’inceneritore di Roncigliano e contro la Biogas di Via delle Grotte. Mi rammarica riscontrare che le dichiarazioni rilasciate dai miei interlocutori durante detta riunione siano distanti dalla realtà, sia nei toni che nei contenuti. Questo forse avviene soltanto perché qualche “anonimo” ormai messo nell’armadio sotto naftalina è alla ricerca di un momento di notorietà, strumentalizzando la reazione di alcuni cittadini a tematiche di attuale rilevanza.
Si ribadisce pertanto che i toni sono stati più che pacati e che ho mostrato tutta la mia disponibilità e comprensione verso i cittadini che hanno voluto chiarimenti in merito alle intenzione dell’Amministrazione circa questa vicenda. Infatti i due residenti di via Borgo San Rocco, intervenuti all’incontro poco dopo l’inizio, hanno manifestato la loro soddisfazione alle mie rassicurazioni.
Per quanto concerne la Waste Control ho ricevuto una richiesta di spiegazione da parte della Signora Panosetti alla quale ho precisato che l’Amministrazione comunale ha soltanto votato una presa d’atto delle indicazioni ed approvazioni avvenute nella conferenza dei servizi riunitasi nella Città Metropolitana. La stessa signora ha ammesso che la proprietaria della Waste Control l’ha contattata e l’ha rassicurata su quello che veramente verrà fatto nei pressi della Via Nettunense (località ariccina). Abbiamo portato la Città di Ariccia a superare abbondantemente il 70% di raccolta differenziata, il sottoscritto ha pensato e sottoscritto una convenzione con la ASL RM 6 per la raccolta domiciliare di Amianto per quantità massima di 10 mq, saremo la prima Città della Regione Lazio a farlo.
Inoltre, conseguentemente alla realizzazione della giornata ecologica mensile denominata “Puliamo Ariccia”i boschi del nostro territorio sono stati bonificati da quintali di rifiuti di ogni genere, grazie al lavoro di tutti i volontari partecipanti.”

Francesca Benedetti