CRONACA

La neve ha imbiancato Rocca di Papa e Rocca Priora: difficoltà nella circolazione su via dei Laghi. La gioia degli appassionati meteo di Velletri e del resto dei Castelli Romani

Rocca di Papa

E neve fu! Le precipitazioni nevose attese per la mattinata odierna sulla porzione di territorio dei Castelli Romani ad altitudine più elevata non si sono fatte attendere e il risveglio è stato senza dubbio lieto per gli amanti della Dama Bianca. Tanti disagi, invece, per chi si è dovuto recare a lavoro e ha trovato diverse strade imbiancate.

Rocca di Papa si è risvegliata cosi

Difficoltà di circolazione anche sulla via dei Laghi, dove il sale sparso nei giorni scorsi ha fatto fatica a contrastare la neve caduta dal cielo. Se le zone dei Colli Albani ad altitudine meno elevata hanno fatto i conti col fenomeno della gragnola (o graupel) che ha fatto pensare a una nevicata che non c’è stata, il risveglio è stato imbiancato per gli abitanti di Rocca di Papa e Rocca Priora, dove in alcune zone si sono anche registrati accumuli di qualche centimetro, come nel caso dei Campi d’Annibale e i monti soprastanti.

La via dei Laghi imbiancata in una foto dei meteo-men di Meteo Velletri

Le precipitazioni continueranno ad intermittenza per tutta la mattinata e la quota neve potrebbe anche sconfinare, ed abbassarsi sino ai 450 metri sul livello del mare, andando ad interessare in questo modo anche il centro abitato di Nemi, con possibili spruzzatine anche su Genzano, dove comunque le probabilità che possa fioccare sono ridotte al lumicino.

Tagliati fuori tutti gli altri paesi dei Castelli, almeno per quanto concerne i centri abitati. 

Nevicate in atto, proprio in questo momento, sul Monte Faete (in cima a Rocca di Papa) e il Monte Artemisio (che sormonta Velletri e Lariano). 

Rocca di Papa imbiancata

Già in azione, sin dalla notte, i mezzi spargisale delle Protezioni Civili del territorio, coi volontari all’opera per assicurare una viabilità il più possibile fluida, riducendo al minimo i disagi per chi dovesse presentare particolari problemi negli spostamenti. 

Tanta gioia e primi pupazzi di neve della stagione per i bambini che si trovano nelle zone dove la neve ha fatto la sua comparsa. Col passare delle ore il cielo tenderà comunque a schiarirsi e se la colonnina di mercurio continuerà la sua discesa la possibilità di ulteriori precipitazioni tenderà a diradarsi, per annullarsi del tutto. A quel punto il pericolo del ghiaccio il principale incubo di chi, specie nelle stradine minori, si vedrà costretto ad entrare negli abitacoli delle proprie vetture. 

Straordinario report dei ragazzi di Meteo Velletri, che insieme agli amici di Meteo Territorio Rocca di Papa (clicca qui) già da tempo sono attivi, e con le loro previsioni, il più delle volte azzeccate, riescono a far collimare la propria passione per la meteorologia con la capacità di aggiornare in maniera puntuale e corretta.

I Campi D’Annibale (Rocca di Papa) visti dal Monte Faete (foto Meteo Territorio Rocca di Papa)

Se i secondi si sono ritrovati la neve in casa, e hanno potuto benedire il risveglio imbiancato, i primi sono partiti di buon ora da una Velletri sonnolenta e bagnata dalle piogge sostenute delle ultime 36 ore, per inerpicarsi proprio nel territorio di Rocca di Papa, dal quale hanno dato avvio a diverse dirette Facebook che vi invitiamo a guardare attraverso la loro Pagina Facebook (Meteo Velletri).

La loro trepidazione per quei fiocchi bianchi discesi dal cielo, dimostra, ancora una volta, quanto nelle nostre zone il ritorno della neve sia spesso accompagnato da quello spontaneo entusiasmo che fa tornare in tanti bambini.

Maltempo – Neve in arrivo sui Castelli Romani: giovedì attese nevicate sui 600 metri, con sconfinamenti a quote più basse