Cultura

5 libri di Andrea Camilleri, non solo Montalbano

Andrea Camilleri, l' altro volto di uno scrittore

di Sabrina Patruno

Sono trascorsi una manciata di giorni da quando Andrea Camilleri, uno degli autori italiani più prolifici e famosi al mondo, ci ha lasciati. A noi di Castelli Notizie ci ha fatto piacere ricordarlo nel suo elogio al Consorzio Bibliotecario dei Castelli Romani.

Pensando a questo grandissimo autore però la prima cosa che viene in mente è la sua massima creazione, il personaggio che lo ha consacrato nel panorama letterario, il Commissario Montalbano. In realtà ci sono tanti altri libri di Andrea Camilleri che non hanno nulla a che fare con Montalbano ma che sono perle della letteratura italiana che meritano di essere ricordate e soprattutto lette.

Ho selezionato per voi 5 libri di Andrea Camilleri in cui si racconta di donne e uomini, molti dei quali realmente vissuti e si scava nelle relazioni umane.

L’intermittenza (Mondadori)

lintermittenza-di-Andrea-Camilleri
L'intermittenza di Andrea Camilleri

Corruzione, crimine e malaffare. In questo romanzo Andrea Camilleri muove i passi in un mondo malfamato in cui il protagonista Mauro De Blasi, direttore generale di una delle più importanti aziende italiane, si aggira da sempre con destrezza. La lucidità di De Blasi però è messa in discussione da improvvisi momenti di black out che lo scollegano dalla realtà in un momento delicato per l’azienda in cui la lucidità serve più di tutto. Nel complesso giro di relazioni interessate create dal direttore è necessario tenere gli occhi aperti per non affondare per non essere danneggiati. Gli operai sono in sciopero, la crisi economica si fa sentire, come gestirà la situazione lo spietato Mauro De Blasi?

Ora dimmi di te (Bompiani)

ora-dimmi-di-te
Ora-dimmi-di-te-di-Andrea-Camilleri

Matilda, la pronipote di Andrea Camilleri è solo una bambina quando lui riflette sul fatto che non gli piacerebbe che fosse qualcun altro a raccontarle di lui. Seguendo il flusso di questa ispirazione Camilleri inizia a raccontarsi dando rilievo a tutti quegli episodi che lo avevano reso l’uomo che era. Episodi di vita ricchi di sentimento e grandi valori come l’amore, l’amicizia, le radici così come la politica e la letteratura. Ne viene fuori un racconto sincero e commovente in cui il grande Camilleri non si fa sconto degli errori.

Donne (Rizzoli)

donne-andrea-camilleri
Donne-di-Andrea-Camilleri

Il titolo non lascia dubbi sul tema di questo bellissimo libro. Le protagoniste sono tante donne viste attraverso la lente di ingrandimento di un Andrea Camilleri adolescente prima e che ha vissuto gli anni della guerra dopo. Scopriamo le donne che ha incontrato sulla sua strada e attraverso loro conosciamo il Camilleri poco noto, quello precedente al successo che ancora non si era affacciato al grande pubblico. Donne forti, intrapredenti e coraggiose. Donne misteriose e soavi ma soprattutto donne reali.

Noli me tangere (Mondadori)

noli-me-tangere
Noli-me-tangere

Laura è una storica dell’arte di successo oltre che una donna giovane e bella. Ha sposato uno scrittore famoso molto dedito ma lei non disdegna intense relazioni con altri uomini. E’ solita concedersi con trasporto ma in certi giorni ha bisogno di una pausa dai suoi amanti, è come se un vento arido la investisse e la solitudine è l’unica compagna che riesca a tollerare. Un giorno Laura scompare e indaga il commissario Maurizi, un uomo sensibile e colto. Sulle tracce di Laura Maurizi scoprirà pian piano una donna amante della vita, fuori dagli schemi che ricerca l’assoluto. L’arte, dal Beato Angelico al Tiziano, si intreccia nella storia creando un quadro potente e intenso che sonda il fascino e il tormento di una donna dallo spirito vibrante e pieno di colori come le tele dei suoi pittori.

Il diavolo certamente (Mondadori)

il-davolo-certamente
Il diavolo certamente

Un libro di racconti in cui il diavolo ci mette sempre lo zampino. Storie diverse di uomini e donne percorsi da domande sul senso della sorte umana. Ci affanniamo per essere e apparire, per mentire, per rincorrere la nostra idea di felicità ma il diavolo che altro non è che la bassezza, la meschinità e i vizi che cerchiamo di celare, si svela nelle sue diverse fattezze.

Leggi anche

commenta