CRONACA

Avvistamento UFO a Santa Maria delle Mole la sera del 4 settembre: ‘…mi trovavo al semaforo, quando…’. Si cercano ulteriori testimoni

ufoù

Ancora un avvistamento di un oggetto non identificato nel cielo dei Castelli Romani. La nuova segnalazione giunta al “nostro” esperto, Daniele Cataldi, arriva direttamente da Santa Maria delle Mole, a pochi chilometri dalla Capitale, e risale a fatti avvenuti nella serata di mercoledì 4 settembre. Lasciamo alla penna dello stesso Cataldi, che al fenomeno degli UFO ha dedicato i suoi studi e dedica il suo impegno lavorativo, il compito di raccontarci cosa potrebbe essere accaduto.


di Daniele Cataldi

“È recente una lettera a me pervenuta, relativa ad un caso di avvistamento avvenuto il 4 Settembre 2019 a Santa Maria delle Mole (Marino – RM). Quello che segue è il testo originale della lettera:

“…Gentile Daniele, questa sera alle 20:30 circa, mentre ero fermo al semaforo di Santa Maria delle Mole (a poca distanza  dall’Aeroporto di Ciampino – RM), in direzione Anzio (RM), ho visto un punto rosso molto lento, dapprima discendente (per cui ho pensato ad una caduta di una stella cadente). D’un tratto ha cambiato traiettoria, risalendo con una curva ellittica e scomparendo verso la direzione da cui scendeva. Una forte emozione…”.

69844206_531262430979110_6755534401813086208_n
Il disegno sull’avvistamento UFO

Figura 1 – Disegno realizzato dal testimone del fenomeno.

Stando a quanto riferito dal testimone, non può essersi trattato di una stella cadente o meteora, vista la sua bassa velocità, tantomeno per via della sia risalita nel cielo (traiettoria). Potrebbe essere stato un velivolo, anche se è difficile dire di quale velivolo possa essersi trattato. Per ora l’osservazione si riferisce ad un U.F.O. Unidentified Flying Object nel senso stretto del termine.

Ricordo, per onore di cronaca, che l’area in questione è spesso teatro di molti avvistamenti insoliti, da parte non solo di semplici cittadini, ma anche di professionisti del settore aeronautico, militari e forze di Polizia, essendo l’area nella quale si trova l’Aeroporto di Ciampino. Lo spazio aereo è ben controllato da chi vi lavora ed è dunque allenato a riconoscere ogni tipo di velivolo o di fenomeno naturale, ivi compresi quelli di origine meteorologica.

Qualora ci fossero ulteriori testimoni di quanto avvenuto il 4 Settembre, potete contattarmi per fornirci ulteriori indicazioni su quanto accaduto quella sera.

Per chi fosse interessato a raccontare o a testimoniare le propria esperienza di avvistamento U.F.O. Unidentified Flying Object (e non solo), può contattarmi anche in totale anonimato al seguente indirizzo e-mail: daniele77c@hotmail.it. Le informazioni di questo genere serviranno al sottoscritto e ad altri studiosi per comprendere meglio il fenomeno”.

commenta