CRONACA

Così Velletri ha pianto e onorato il suo “eroe”, Matteo Demenego: in migliaia al suo funerale. Non sono mancati i malori

fuerali matteo demenego velletri
fiore agenzia

di Alessandro Centra

Giornata di grande cordoglio a Velletri, dove si è svolto il funerale di Matteo Demenego, uno dei due giovani poliziotti uccisi nella sparatoria nella questura di Trieste il 4 ottobre. Matteo, veliterno d’origine, è stato salutato dal commovente trasporto della popolazione, che ha riempito la cattedrale di San Clemente e la piazza antistante ben prima dell’inizio della cerimonia. Indescrivibile il commosso rispetto dei suoi colleghi, numerosissimi, a testimonianza del quale solo le immagini possono rendere al meglio la vicinanza dimostrata.

Cordoglio e condoglianze alla famiglia di Matteo anche da moltissime associazioni, comitati e gruppi di amici, nonché le amministrazioni dei comuni limitrofi che hanno esposto i Gonfaloni rappresentativi delle proprie città durante la cerimonia. Non sono mancati neanche l’ex ministro della Difesa Elisabetta Trenta ed il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

La sensazione è che quel silenzio “assordante” durato per tutta la funzione rappresentasse i pensieri di tutti noi, increduli, scossi, assolutamente senza parole, silenzio interrotto soltanto dagli scroscianti e spontanei applausi che hanno caratterizzato tutta la cerimonia.

Toccanti le parole del Vescovo, mons. Vincenzo Apicella, durante l’omelia: “Ha donato la sua vita non il giorno in cui è morto, ma quando si è arruolato con gioia e professionalità facendo quello che gli piaceva, il poliziotto”.

“Questi ragazzi non sono morti per un incidente sul lavoro, ma barbaramente assassinati. Ora, però, è il momento di stringersi alla famiglia di Matteo”, ha commentato il segretario generale del Sap Lazio, Francesco Paolo Russo.

La salma, salutata dal picchetto d’onore della Polizia di stato, è stata accompagnata al cimitero di Velletri dove è arrivata alle 13.30, scortata dalle moto della Polizia stradale e da alcune volanti della questura di Roma e del commissariato di Velletri.

Presenti al funerale numerose autorità, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il prefetto di Roma Carmine Esposito, il questore Vincenzo Marino, la vice sindaca di Roma Teresa Zotta, il procuratore capo di Velletri Francesco Prete, la vice capo della polizia Alessandra Guidi,  il sindaco di Velletri Orlando Pocci con l’intera giunta comunale.

Schierati per le esequie anche i rappresentanti di tutte le altre forze dell’ordine, la protezione civile, le associazioni di volontariato, i vigili del fuoco e i guardiaparco dei Castelli. La polizia locale di Velletri ha diretto la viabilità e controllato tutti gli accessi vietati nella zona della cattedrale. Straziante il dolore dei familiari del poliziotto ucciso,  abbracciati dagli oltre 2mila presenti, composto e rispettoso il dolore del padre Fabio, la madre Monica, il fratello Gianluca e la fidanzata Valentina, giunti tutti insieme ieri pomeriggio all’areoporto di Ciampino da Trieste insieme alla salma di Matteo Demenego.

Lutto cittadino in città tra le 11.30 e le 13.30 per uffici pubblici e negozi, anche al Tribunale di Velletri e alla sede distaccata del Giudice di Pace di Pace, è stato osservato il minuto di raccoglimento per la morte del poliziotto che è cresciuto e risiedeva a Velletri, come del resto anche in tutti gli istituti scolastici, di ogni ordine e grado, con gli studenti che hanno osservato un minuto di silenzio in sua memoria.

L’immensa partecipazione popolare e le forti emozioni della cerimonia funebre hanno causato anche diversi malori tra i presenti: quattro gli interventi della Croce Rossa veliterna a soccorso dei presenti, due a causa di lipotimia, uno per un calo ipoglicemico e uno per una rovinosa caduta che potrebbe aver causato una lussazione ad una spalla di una signora.

fuerali matteo demenego velletri
DSCN5648fuerali matteo demenego velletri
fuerali matteo demenego velletri
fuerali matteo demenego velletri
fuerali matteo demenego velletri
fuerali matteo demenego velletri
fuerali matteo demenego velletri
fuerali matteo demenego velletri
fuerali matteo demenego velletri
fuerali matteo demenego velletri
Più informazioni
leggi anche
Assassino Demenego
Cronaca
Velletri – Clamoroso: l’assassino di Matteo Demenego assolto perché non imputabile! Indignati il papà e la fidanzata
Generico maggio 2022
Politica
Velletri, indignazione per l’assoluzione dell’assassino di Demenego. Bruognolo e Greci (Lega): “Un dolore che si rinnova”
commenta