Quantcast
Albano - Studenti in agitazione al Foscolo: "Conclusi i 3 giorni di sciopero ma la protesta va avanti" - Castelli Notizie
Attualità

Albano – Studenti in agitazione al Foscolo: “Conclusi i 3 giorni di sciopero ma la protesta va avanti”

protesta studenti foscolo

Ad Albano questa mattina si è svolto il sit- in degli studenti del Liceo ginnasio statale Ugo Foscolo.
I ragazzi si sono ritrovati nel cortile adiacente l’ingresso, per continuare la propria protesta al pari di molti altri istituti del territorio dei Castelli Romani.

studenti protesta albano

“Abbiamo messo in atto una manifestazione statica – ci riferisce Lorenzo Capuano, uno dei rappresentanti d’istituto degli studenti – nel cortile della scuola, eravamo in duecento circa. Abbiamo avuto vari interventi da parte degli studenti e dialogato con alcuni professori. Avevamo mascherine e mantenuto il distanziamento predisponendoci lungo file parallele, nel rispetto delle norme anti Covid”.


La modalità di protesta adottata da questo liceo ha previsto uno sciopero totale, cioè il coinvolgimento sia della didattica in presenza che a distanza, concentrato in tre giorni della settimana in corso, da lunedì a mercoledì, per predisporre poi una serie di incontri in vista della più grande manifestazione programmata per il giorno 29 gennaio a Roma.


“Oggi noi abbiamo concluso gli scioperi consecutivi di questa settimana. Diciamo che abbiamo messo un punto a questa mobilitazione che è durata tre giorni e abbiamo ottenuto un coinvolgimento molto ampio – racconta Flavia Lepizzera, altra rappresentante d’istituto -. Da adesso in poi cominciamo a costruire la data del 29 gennaio. Una data in cui noi sciopereremo insieme a molte scuole, anche di Roma. È una data in cui sciopereranno contestualmente i lavoratori della scuola e i lavoratori della Logistica. È una giornata molto importante per noi perché ci da la possibilità di lanciare un segnale molto forte al fianco dei lavoratori appartenenti e non al mondo della scuola. Abbiamo ottenuto degli incontri istituzionali, andremo a sentire e agiremo di conseguenza. Il nostro scopo è quello di ottenere risoluzioni o quantomeno miglioramenti del piano previsto dal governo per il rientro a scuola”.

studenti protesta albano
protesta studenti albano foscolo
image1-8

Gli studenti del Foscolo sono in attesa di indicazioni dalla Questura per capire in quale forma potrà essere permessa la loro partecipazione allo sciopero del 29, nel frattempo continueranno ad incontrarsi in assemblee e riunioni, nei limiti di quanto consentito. È previsto per domani un incontro con un referente della Regione. Hanno intanto ottenuto un contatto diretto con un referente Cotral per evidenziare le eventuali singole criticità all’interno del Liceo, attraverso un continuo e costante monitoraggio volto alla concreta risoluzione delle stesse.

“La nostra protesta non deve essere fine a se stessa. Se ci siamo messi in gioco in questi giorni, non è stato per spirito contraddittorio o per eludere giorni di didattica, ma per ottenere dei risultati.
Quindi andremo avanti finché non otterremo risposte risolutive che ci consentano di conciliare la vita scolastica e non. Abbiamo diritto ad una didattica dignitosa che ci consideri esseri umani e ci consenta di apprendere in modo proficuo, seppur nella logica della situazione pandemica che stiamo vivendo. Il progetto di rientro non risponde, secondo la maggioranza di noi studenti a questi requisiti. Vogliamo, a livello istituzionale, essere ascoltati, capiti e compartecipi della vita che ci si prospetta”, dichiara uno degli studenti del Foscolo.

Doriana Beranzoli

Più informazioni
commenta