Quantcast
Lariano, iniziati i lavori per la nuova Casa parrocchiale. Ma serve l'aiuto dei cittadini - Castelli Notizie
Attualità

Lariano, iniziati i lavori per la nuova Casa parrocchiale. Ma serve l’aiuto dei cittadini

casa canonica lariano

Dopo un’attesa durata anni e continui rinvii sono iniziati i lavori per la demolizione e successiva ricostruzione della casa parrocchiale, costruita subito dopo l’edificazione della chiesa di Santa Maria Intemerata in piazza sant’Eurosia, che fu inaugurata il 5 aprile del 1950.

casa canonica lariano

Inizialmente il progetto aveva previsto la realizzazione di un solo piano con poche sale e un cinema funzionante. Successivamente è stata costruita un’altra saletta adibita al servizio offerto dalla Caritas e negli anni ottanta, sebbene fosse stato nel frattempo costruito un altro piano, la necessità di spazio ulteriore ha fatto sì che i padri  andassero a vivere a Villa Mater Dei, dove tuttora alloggiano.

L’ampliamento della casa parrocchiale fu allora dettata dalla continua crescita della comunità larianese che è passata dai duemila abitanti degli anni cinquanta agli attuali tredicimila. Un piccolo incendio scoppiato nel 2001 all’esterno della chiesa dove era stato allestito, come d’usanza, un presepe, ha reso evidente l’importanza della presenza permanente dei padri nella casa anche a tutela e protezione  non solo dell’edificio ma degli stessi fedeli.

casa canonica lariano

Questa esigenza si è concretizzata nel 2004 quando un ingegnere ha realizzato il primo progetto, ma soltanto nel 2011 è stato deliberato il finanziamento dei lavori da parte della CEI, la Conferenza Episcopale Italiana. Questo contributo ricevuto è stato però poi donato alla Diocesi di Velletri-Segni che aveva urgenza di reperire fondi per l’acquisto  di nuovi locali.

Dopo un lunghissimo iter burocratico e una revisione sostanziale del progetto iniziale, si è giunti finalmente alla fase di demolizione della casa, a cui seguirà  lo smaltimento delle  macerie inutilizzabili,  la palificazione lungo la parete della chiesa per esigenze di sicurezza  e la gettata delle fondamenta. Ci sarà un grande piano interrato che servirà per lo svolgimento di diverse attività ed è previsto un grande teatro parrocchiale che accoglierà fino a 150 persone. Il piano superiore sarà destinato  agli alloggi dei padri con 4 stanze , un soggiorno ed una cucina e a diverse sale per lo svolgimento delle numerose attività di ministero pastorale.

“È una cosa importante – dice Padre Vincenzo – ci impegnerà un paio d’anni, sotto tanti punti di vista. Sarà necessario anche reperire i fondi per poter terminare i lavori, perché forse quello che non tutti sanno è che la CEI accorda un finanziamento, un finanziamento cospicuo che consiste nel 75% dell’intera cifra, però chiede alla comunità di partecipare alle spese per il restante 25%. Si tratta comunque di  tanti soldi anche in considerazione del periodo che stiamo vivendo. Spero che la  comunità risponda in modo positivo anche perché questo sarebbe un segnale di crescita.

Se la partecipazione sarà corale, se tutti parteciperanno anche con una piccola cifra alla fine saremo felici per le tante possibilità che avremo ma soprattutto avremo una comunità che si sviluppa e si rafforza tramite questo strumento, la nuova casa, che diventa quindi anche il simbolo di una comunità che ritrova le proprie radici.  Ci saranno 6/7 aule per la catechesi e altrettante per attività di carattere culturale, per potersi incontrare, leggere, studiare, affrontare delle problematiche insomma svolgere attività consone e necessarie. Questa  sarà una grande opportunità per tutta la comunità di Lariano”.

casa canonica lariano

La scorsa domenica il Vescovo della Diocesi, Sua Eccellenza Vincenzo Apicella, dopo aver visionato i lavori in corso, ha celebrato a Lariano la Santa Messa delle 11.30 e ha citato durante l’Omelia l’importanza di questi lavori per la Parrocchia augurando un Buon Nuovo Cammino alla comunità,  sottolineando  che questa non sarà solo la casa dei parroci, Padre Vincenzo e Padre Felix, ma che tutto l’edificio  rappresenta  un’opera messa a disposizione dell’intera cittadinanza. 

GUARDA IL VIDEO https://fb.watch/49CxvcFWLE/

Padre Vincenzo,  parroco di Lariano nel 1974 fino al 1980 e poi di nuovo dalla fine del 2004 sottolinea ancora una  volta l’importanza del contributo economico da parte della comunità che già sta provvedendo attraverso le associazioni, piccoli gruppi di amici, e iniziative di singoli privati  e ricorda che le donazioni possono essere fatte anche tramite bonifico (iban IT 77J0510439520CC0040523771) detraibili sulla dichiarazione dei redditi.

“Se escludiamo la partecipazione penso che i lavori ad un certo punto si fermeranno” conclude il Padre con uno sguardo pieno di speranza e di determinazione e con la sua delicata discrezione.  

Doriana Beranzoli

Più informazioni
commenta