Quantcast
Grottaferrata - Il cantautore Wrongonyou con la sua famiglia ricevuti dal Sindaco Andreotti e dal Consigliere Cocco dopo Sanremo - Castelli Notizie

Grottaferrata – Il cantautore Wrongonyou con la sua famiglia ricevuti dal Sindaco Andreotti e dal Consigliere Cocco dopo Sanremo

Wrongonyou-a-Grottaferrata-

Questa mattina a Grottaferrata, presso la sede di rappresentanza di Palazzo Grutter di via XX Settembre, il Sindaco Luciano Andreotti e il consigliere Alessandro Cocco hanno incontrato l’artista Wrongonyou, alias Marco Zitelli, l’intraprendente musicista e cantautore della cittadina, classe 1990, di ritorno nella sua città di origine dopo la partecipazione al 71esimo Festival della Canzone Italiana a Sanremo.

Wrongonyou a Grottaferrata 5
Il Premio della Critica “Mia Martini”

Per il suo brano “Lezioni di Volo”, sul palco dell’Ariston, Wrongonyou ha vinto il premio della critica “Mia Martini” e il premio RTL per la categoria “Nuove Proposte”.

Durante questo incontro privato con l’Amministrazione Comunale e gli organi di stampa, web, radio e tv, svoltosi nel rispetto delle norme anti-Covid 19, l’artista ha salutato con affetto i cittadini della città criptense che lo hanno supportato nel corso di questa sua importante e impegnativa esperienza sanremese.

Wrongonyou-a-Grottaferrata-
Il Sindaco Luciano Andreotti, il Consigliere Alessandro Cocco con Wrongonyou, alias Marco Zitelli, e sua madre

Un incontro che ha avuto corso in un clima familiare, durante il quale l’artista, con disponibilità e simpatia, dopo avere salutato e ringraziato tutti i presenti, ha accolto con gioia e soddisfazione un pensiero – un quadro che ritrae l’ingresso dell’Abbazia di Grottaferrata- che l’Amministrazione Comunale gli ha donato durante l’incontro. Un’Amministrazione Comunale che, prima e durante tutta la gara canora, ha supportato Wrongonyou sia sui canali social, sia tra le strade della cittadina, dove sono stati affissi diversi manifesti per incoraggiare l’artista e divulgare questa sua avventura.

Wrongonyou a Grottaferrata 3
Il Sindaco Andreotti e Wrongonyou prima dell’incontro

Il Sindaco Andreotti, dopo avere ringraziato Marco per i bei momenti che ha fatto vivere a tutti, ha così commentato: “Sei un nostro concittadino e uno dei migliori figli di Grottaferrata, un giovane che è arrivato a un certo livello e che rappresenta come il talento, la musica e l’arte possano andare lontano e portare il nome di Grottaferrata oltre il nostro territorio. Siamo stati tutti incollati davanti alla TV durante le esibizioni e abbiamo fatto tutti il tifo per te. Sono felice e orgoglioso di questa tua vittoria, la tua canzone è stata davvero bella e il Premio “Mia Martini” è un premio importante che fa onore a te e alla nostra città. Io, a nome di tutti i cittadini, ti ringrazio e spero di potere fare presto insieme qualcosa qui a Grottaferrata con i giovani del nostro territorio, che credono e sperano nella musica!”.

Wrongonyou a Grottaferrata 4
Wrongonyou e il consigliere Cocco

Durante l’incontro, anche il consigliere Alessandro Cocco ha così evidenziato: “Marco, voglio ringraziarti anch’io, perché tu hai fatto vivere un’emozione forte a tutta la nostra città. Tutti abbiamo cercato di animare questa tua avventura, un grazie a tutti i giornalisti, alla mamma e al nostro personale. Abbiamo tappezzato Grottaferrata con tanti manifesti e penso che qualche risultato ci sia stato. Soprattutto, tu sei stato un grande e ti auguriamo tanti successi, con la speranza di rivederti presto nella nostra cittadina”.

Marco, dopo avere ritirato con orgoglio il pensiero della città di Grottaferrata, ha simpaticamente scherzato con il Sindaco sull’origine del suo nome d’arte: “Wrongonyou vuol dire letteralmente «sbagliato su di te», o meglio, «mi sono sbagliato su di te». Se io dico «Wrongonyou a lei» voglio dire «mi sbaglio su di lei», se lo dico a me stesso «mi sono sbagliato su di me»…è uno scarica barile- ha aggiunto ridendo – molto italiano. E’ una scelta nata – sempre ridendo – come sbaglio di gioventù…”.

Presenti all’incontro anche il suo vocal coach Flavio Zampa, la mamma, la nonna, il fratello e la zia di Marco. Tutti con fierezza hanno sempre appoggiato e spronato questo ragazzo a inseguire la sua passione e a coltivare il suo talento. Gli applausi ricevuti anche oggi nella sala di Palazzo Grutter e i saluti dei concittadini tra le vie di Grottaferrata rimarranno nel cuore di Marco, tra tutti i suoi ricordi più belli legati a questa straordinaria esperienza.

Eliana Lucarini

Più informazioni
commenta