Quantcast
“Migliaia di lavoratori in prima linea per 7 euro lordi l’ora”: sindacati mobilitati per chi lavora nelle Multiservizi delle pulizie - Castelli Notizie
Attualità

“Migliaia di lavoratori in prima linea per 7 euro lordi l’ora”: sindacati mobilitati per chi lavora nelle Multiservizi delle pulizie

scopa

Pulizie, Servizi Integrati, Multiservizi Lazio, sindacati: “Domani assemblea in streaming dei lavoratori per chiedere rinnovo Ccnl Multiservizi”, in diretta sulle pagine di Filcams-CGIL Roma Lazio, Fisascat-CISL Roma Capitale e Rieti e UilTrasporti Lazio.

“Quasi otto anni di attesa, senza che sia giunto il meritato rinnovo contrattuale: è questa la situazione delle migliaia di dipendenti del comparto Multiservizi sul territorio. Persone che per pochi euro l’ora, in un momento di pandemia, puliscono e sanificano ospedali, scuole, mezzi di trasporto, uffici pubblici, offrono assistenza scolastica e operano nel comparto dei beni culturali.

Lavoratori in prima linea, la maggior parte donne, e molte delle quali monoreddito, che chiedono a gran voce di non essere trattati come una categoria di serie ‘B’: in vista della ripresa delle trattative per il rinnovo, domani, dalle ore 10 alle ore 12, si terrà un’assemblea telematica dei delegati sindacali del Lazio, che sarà in diretta sulle nostre pagine Facebook. La voce dei dipendenti del comparto deve essere assolutamente ascoltata”.

E’ quanto si legge in una nota della Filcams-CGIL Roma Lazio, della Fisascat-Cisl Roma Capitale e Rieti, e della UilTrasporti Lazio, in cui si aggiunge che “in tutta Italia sono 600mila i lavoratori del comparto Multiservizi in attesa di rinnovo, e una grande percentuale si trova sul nostro territorio.

Non è accettabile un braccio di ferro con le parti datoriali che non tenga conto degli immensi sforzi quotidiani di persone che, talvolta per stipendi di 400 euro al mese, garantiscono un servizio essenziale per la collettività, e che nell’ultimo anno hanno rischiato la propria salute per circa 7 euro lordi l’ora”.

commenta