Quantcast
Covid, 1.330 nuovi casi nel LAZIO: RT in calo (0.79%). Stop del vaccino Johnson porta a rimandare aperture hub Valmontone e Tor Vergata - Castelli Notizie

Covid, 1.330 nuovi casi nel LAZIO: RT in calo (0.79%). Stop del vaccino Johnson porta a rimandare aperture hub Valmontone e Tor Vergata

vaccino
covid valmontone

Il blocco del Vaccino di Johnson & Johnson a Pratica di Mare ha indotto l’Assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, ad annunciare l’apertura dei due hub vaccinali di Tor Vergata e di Valmontone che erano previste per il 19 aprile. La “Food and Drug Administration”, lo ricordiamo, aveva infatti richiesto la sospensione precauzionale immediata delle somministrazioni del vaccino “J&J”, con la conseguenza che la distribuzione in Europa è sospesa e a Pratica di Mare son stoccate oltre 180mila dosi (al contempo resta in vigore la sospensione negli Stati Uniti d’America, per il “possibile legame con alcuni casi di trombosi”).

“Sono rimasto perplesso – ha dichiarato l’Assessore D’Amato, come riportato dall’ANSA – da quello che ha dichiarato la presidente della commissione Ue parlando di una sorta di graduatoria dei vaccini, dando più valore a quelli del tipo mRna rispetto al quelli a vettore virale. Non so se abbia ragione, questo ce lo deve dire la comunità scientifica non certo un esponente, seppur autorevole, dell’Europa – ha aggiunto l’assessore – altrimenti si rischia di creare un danno alla campagna di vaccinazione. Tra l’altro ho letto l’ultimo rapporto dell’Aifa da cui emerge che i vaccini mRna hanno un livello di segnalazione per effetti collaterali superiore agli altri. Non possiamo autolimitarci – ha concluso – altrimenti rischiamo di creare un rallentamento della campagna vaccinale”.

D’Amato ha anche ribadito l’importanza del memorandum siglatonei giorni scorsi tra l’istituto Spallanzani di Roma e il centrorusso Gamaleya. «L’accordo scientifico con Gamaleya di Mosca èun accordo molto importante – ha detto l’assessore -. Si trattadi una verifica sulle combinazioni dei vaccini sia per quantoriguarda lo Sputnik ma anche per Pfizer e Moderna. È importanteper avere un livello di conoscenza che oggi il Paese non hasull’efficacia e l’efficienza della combinazione dei vaccini edall’altro anche per rispondere ad alcune ansie che molti cittadini hanno, visto che adesso dovremmo andare al richiamo del vaccino AstraZeneca. Per noi è molto importante la collaborazione con Gamaleya – ha concluso – è di grande valore scientifico ed è un primato della scienza che deve essere salvaguardato”.

Intanto, oggi, su oltre 16 mila tamponi nel Lazio (-1.958) e oltre 17 mila antigenici per un totale di oltre 33 mila test, si registrano 1.330 casi positivi (+100), 46 i decessi (-3) e +1.885 i guariti. Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, le terapie intensive e i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è all’8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3%. I casi a Roma città sono a quota 600. Il Valore RT a 0.79. è in calo il tasso di occupazione dei posti letto in area medica, rimane stabile il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva. Cala l’incidenza”.

covid 15 aprile 2021

“Nella Asl Roma 1 – ha dichiarato D’Amato – sono 201 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano undici decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 335 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano dodici decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 103 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sei decessi con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 67 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi con patologie.

Nella Asl Roma 5 sono 149 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 184 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi con patologie.

Nelle province si registrano 291 casi e sono sette i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 161 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 73 e 81 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 71 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di 58 e 66 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 40 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 55, 63 e 90 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 19 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

commenta