Quantcast
Covid-19, nel Lazio per la prima volta da 2 mesi si scende sotto i 1000 casi: 38 i decessi. In arrivo vaccino under 60 - Castelli Notizie
Attualità

Covid-19, nel Lazio per la prima volta da 2 mesi si scende sotto i 1000 casi: 38 i decessi. In arrivo vaccino under 60

covid

Dopo 2 mesi nel Lazio i nuovi positivi tornano sotto quota 1000, attestandosi a 950, complice la giornata domenicale, da sempre quella con meno tamponi effettuati. Oggi su oltre 8 mila tamponi nel Lazio (-3.787) e oltre 5 mila antigenici per un totale di oltre 14 mila test, si registrano 950 casi positivi (-177), 38 i decessi (+13) e +1.244 i guariti. Diminuiscono i casi e le terapie intensive, mentre aumentano i decessi e i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 6%. I casi a Roma città sono a quota 500″.

Nella Asl Roma 1 sono 189 e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 8 decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 227 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 11 decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 110 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano cinque decessi con patologie.

Nella Asl Roma 4 sono 12 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano 4 decessi con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 109 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano 3 decessi con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 116 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano 4 decessi con patologie.

Nelle province si registrano 187 casi e 3 decessi. Nella Asl di Latina sono 112 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl di Frosinone si registrano 44 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso gia’ noto o con link familiare. Si registra un decesso di 87 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 21 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 67 anni con patologie.

Nella Asl di Rieti si registrano 10 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 63 anni con patologie.

L’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, è intervenuto nella trasmissione Tagadá, parlando del pass vaccinale su cui sta lavorando il Governo. “Le informazioni non le abbiamo ancora ricevute. Noi ci stiamo già attrezzando dando la possibilità di scaricare dal proprio fascicolo sanitario elettronico l’attestato di avvenuta vaccinazione, con un sigillo digitale. Poi spetterà al governo l’utilizzo di queste attestazioni”. “Poiché va garantita la privacy si dà la possibilità al cittadino di poterlo scaricare online – ha aggiunto -. Ma c’e’ la possibilità anche di poterlo richiedere in modo cartaceo. Ma nipoti e figli potranno aiutare nonni e genitori per scaricare questa attestazione”.

Rispondendo alle critiche dell’associazione presidi del Lazio per le riaperture delle scuole in presenza dal 26 aprile, D’Amato ha sottolineato che “non c’e’ stato alcuno scaricabarile, ci sono due fattori importanti il primo che sono stati vaccinati gli operatori scolastici, 163mila pari quasi al 100% in prima dose, un elemento importante, in piu’ abbiamo messo a disposizione degli studenti tutta la rete dei drive-in, con accesso facilitato, proprio per poter fare i tamponi e poter tracciare i casi. Le problematiche sono tante ma bisogna anche avere fiducia per avere una spinta in positivo in questa fase”.

“Tra qualche giorno apriremo le prenotazioni per le fasce sotto i 60 anni, sarà tutto online e sarà facilissimo prenotarsi”, ha aggiunto D’Amato in riferimento al vaccino “Ad oggi abbiamo in standby in tutta la regione le farmacie che da solo potrebbere fare oltre 25mila vaccinazioni al giorno. Possiamo tranquillamente fare 60mila vaccinazioni al giorno”, ha aggiunto.

19 aprile 2021 covid lazio
commenta