Quantcast
Coronavirus, nel Lazio 1.161 nuovi casi. Aprono 5 maxi Hub (anche a Valmontone): dalla prossima settimana 40mila vaccini al giorno (al via gli under 60) - Castelli Notizie
Attualità

Coronavirus, nel Lazio 1.161 nuovi casi. Aprono 5 maxi Hub (anche a Valmontone): dalla prossima settimana 40mila vaccini al giorno (al via gli under 60)

vaccino

Il Lazio sarà dalla prossima settimana la prima regione ad aprire i vaccini alla classe di età dei 59-58enni, entrando di fatto nella fase 2 della campagna vaccinale, quella massiva, che prevede dalla prossima settimana un ritmo di 40mila inoculazioni al giorno grazie anche all’apertura di 5 maxi hub.

La Regione Lazio prosegue col metodo delle fasce anagrafiche, mutuato da Israele, e dopo lo sblocco delle 184mila dosi di Johnson e Johnson, da oggi in distribuzione dopo il via libera di Ema e Aifa, martedì aprirà le prenotazioni per gli under 60.

Ieri il commissario Figliuolo aveva avvisato le regioni che prima di passare ai 50enni bisognava avere completato le vaccinazioni delle persone più fragili e le classi d’età più a rischio “in proporzione tale da garantire la loro messa in sicurezza”. Un’indicazione che non preoccupa l’assessore alla sanità Alessio D’Amato in virtù del fatto che nel Lazio il 70% dei fragili assistiti è già stato vaccinato.

“Su un totale di 84.621 pazienti che rientrano nella categoria estremamente fragili e vulnerabili nel Lazio il 70% ha già ricevuto la prima somministrazione pari a 58.610 e sono 25.143 coloro che hanno completato il proprio percorso vaccinale con la seconda dose. Verranno tutti completati entro la fine del mese di aprile come da calendario vaccinale”, ha spiegato.

Nel Lazio la prima dose di vaccino è stata somministrata al 22,5% della popolazione. Ad oggi sono stati somministrati complessivamente 1.569.366 vaccini e di questi 1.102.176 sono prima dose (22,5% della popolazione) e 467.190 sono di seconda dose (9,5% della popolazione). La copertura vaccinale dei cittadini prenotati per fasce di età prevede: Over 80 il 97,81% con prima dose e 70,51% con seconda dose; 70/79 anni il 61,01% con prima dose e il 12,88% con seconda dose; 60/69 anni il 57,51% con prima dose e il 12,75% con seconda dose”.

Che la campagna stia entrando nella fase massiva è testimoniato anche dall’apertura di numerosi hub: ieri è stato aperto quello di Cinecittà, sabato aprirà la Vela di Calatrava-Tor Vergata, poi quello di Porta di Roma a cui si aggiungerà quello dell’Outlet di Valmontone e quello di via Ennio Quirino. Hub da migliaia di vaccini al giorno che si aggiungono a quelli rodati di Auditorium, Fiumicino, Termini e la Nuvola. “Con questi nuovi hub saliamo a 40 mila somministrazioni al giorno – ha spiegato l’assessore Alessio D’Amato – oggi supereremo la soglia di 1 milione e 600 mila somministrazioni”.

Inoltre da domani prenderanno il via le vaccinazioni riservate alla Polizia Penitenziaria e i detenuti degli Istituti di pena di tutto il territorio regionale. In pochi giorni, assicura l’assessore, “completeremo le operazioni con il vaccino Moderna. Ringrazio tutti i nostri operatori sanitari e le Uscar per l’impegno straordinario e l’efficienza dimostrata e la collaborazione da parte del personale dell’Amministrazione penitenziaria”.

Intanto i contagi sono tornati sopra i mille casi (1.161) e i decessi sono 52 mentre diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive. 

Oggi nel Lazio, su oltre 16mila tamponi e quasi 17mila antigenici per un totale di oltre 33mila test, si registrano 1.161 casi positivi, 52 decessi e 2.539 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3%”.

21 aprile lazio dati Covid-19

Nella Asl Roma 1 sono 190 e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano 13 decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 228 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano 11 decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 35 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano 5 decessi con patologie.

Nella Asl Roma 4 sono 99 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano 4 decessi con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 112 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano sei decessi con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 124 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano 7 decessi con patologie.

Nelle province si registrano 373 casi e 6 decessi. Nella Asl di Latina sono 187 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano due decessi di 74 e 82 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 94 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso gia’ noto o con link familiare. Si registra un decesso di 74 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 38 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registra un decesso di 91 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 54 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano due decessi di 80 e 88 anni con patologie.

commenta