Quantcast
Genzano - Marta Bevilacqua sul Bilancio: "Dopo anni di mancato governo inizia a delinearsi la nostra idea di città" - Castelli Notizie
POLITICA

Genzano – Marta Bevilacqua sul Bilancio: “Dopo anni di mancato governo inizia a delinearsi la nostra idea di città”

marta elisa bevilacqua genzano

Nel corso della seduta consiliare di lunedì 19 aprile è intervenuta la capogruppo della Lista Zoccolotti, Marta Elisa Bevilacqua, che ha motivato il suo via libera al Documento Unico di Programmazione e al Bilancio triennale.

“Con questo bilancio vediamo denotarsi la nostra idea di città, che dopo anni di mancato governo può essere ridisegnata come la Genzano del ventunesimo secolo”.

Un grande auspicio quello dichiarato dalla consigliera, che però ha anche evidenziato i limiti legati alla pandemia, che inevitabilmente rallenta l’azione amministrativa e che “giocoforza ha inficiato anche i numeri del bilancio”.

marta elisa bevilacqua genzano
Marta Elisa Bevilacqua

“Nonostante ciò – ha detto Bevilacqua – abbiamo ritenuto fondamentale, necessario e meritorio rimettere al centro dei concetti che sono l’anima del nostro bilancio, come la necessità di rideclinare il concetto di equità nel nostro secolo”.

Una discussione importante, secondo la consigliera, che necessariamente era da mettere in campo visto il “lassismo degli ultimi anni, dove i servizi sociali sono stati completamente annullati, cosa che per un’amministrazione che non vuole lasciare nessuno indietro è inammissibile”.

Un intervento tutto incentrato sulla necessità di ricalibrare i servizi pubblici alla luce delle necessità delle famiglie del ventunesimo secolo (espressione che ripetutamente è stata pronunciata dalla consigliera): “Abbiamo compreso che è necessario rimettere al centro il discorso della famiglia, ancor più di fronte alle ristrettezze imposte dalla pandemia. Non abbiamo lasciato indietro anche il discorso dell’edilizia scolastica, ridisegnando il nostro modo di concepire la nostra cittadina con una visione alle nuove generazioni con investimenti sulla scuola”, ha continuato Bevilacqua.

Una “cultura vista in modo nuovo” e la necessità di “sperimentare nuove metodologie” sono stati temi centrali nelle parole della capogruppo della Lista Zoccolotti nell’assise comunale, insieme alla valorizzazione degli spazi pubblici e di aggregazione: “Avremmo preferito avere a disposizione maggiori possibilità economiche, ma riteniamo comunque che questo bilancio, seppur molto rigido, sia riuscito a declinare l’importanza di fornire servizi e anche quella di dare una nuova anima a Genzano proiettata nel ventunesimo secolo”, ha concluso.   

Samuel Nocera

Più informazioni
commenta