Quantcast
Elezioni Frascati - Senza la Lega salta il tavolo coi vertici sovra comunali. Quali nomi per il centro destra? - Castelli Notizie
POLITICA

Elezioni Frascati – Senza la Lega salta il tavolo coi vertici sovra comunali. Quali nomi per il centro destra?

bruognolo-salvini

Era fissato per questa mattina alle ore 10 l’incontro che avrebbe voluto dietro a un unico tavolo tutti i vertici sovra comunali del centrodestra. Organizzato qualche giorno fa, il tavolo previsto al Bar Brega di piazza Roma è saltato all’ultima ora, dopo l’ufficiosa defezione della Lega. Rinviato l’incontro – almeno così sembra – in un giorno imprecisato della prossima settimana… Un segnale che lascia intendere l’estrema precarietà di una coalizione ancora tutta da costruire, se ancora non fosse palesemente chiara l’impasse in cui si trovano anche Forza Italia e Fratelli d’Italia, incapaci di esprimere una candidatura unitaria che metta tutti d’accordo, Lega compresa. Secondo alcune indiscrezioni nel frattempo, il direttivo locale del partito di Giorgia Meloni avrebbe avanzato almeno un paio di candidature e, se sul nome di Marco Lonzi è possibile azzardare una ragionevole ipotesi, rimane ancora in pectore il nome dell’altra figura, che sarebbe però una donna.

Dopo l’altolà di Claudio Gori, unico nome che attualmente circolava con insistenza (insieme a quello del fratello Mario, commissario di Forza Italia), che la scorsa settimana aveva legato la sua discesa in campo a condizioni ben definite, è arrivata la frenata della Lega, partito che su Frascati ha ancora tutto da dimostrare ma che oggi fa la voce grossa, minando ancora di più la credibilità di un progetto difficile da presentare e da far digerire dopo tanti anni di centro sinistra e coalizioni fintamente civiche. Cosa frena il movimento di Salvini ad entrare in partita? Possibile che prima i vertici vogliano avere un quadro più esausitivo del complesso scenario rappresentato dai vari Comuni che andranno al voto in autunno? Staremo a vedere. Fatto sta che chi oggi si aspettava di conoscere il nome del candidato sindaco che avrebbe finalmente riunito le destre estreme e moderate è rimasto a bocca asciutta e, se la Lega continua a temporeggiare così come sembra, forse il candidato unico potrebbe rimanere l’ennesima velleità del centro destra frascatano.

Più informazioni
commenta