Quantcast
Nemi - Progetto isola ecologica via della Radiosa, il Comitato scrive all'Acea e agli Enti superiori - Castelli Notizie
Attualità

Nemi – Progetto isola ecologica via della Radiosa, il Comitato scrive all’Acea e agli Enti superiori

isola ecologica via dei corsi nemi (5)

Prosegue la battaglia del Comitato cittadino “I Corsi”, di Nemi, contro la realizzazione dell’isola ecologica in via della Radiosa, a ridosso del campo sportivo Luciano Iorio. Un sito già bocciato dall’Acea nel 2016 perchè troppo vicino ad un pozzo.

Ora il comitato, mediante posta certificata, ha chiesto spiegazioni agli enti superiori circa la riproposizione di un sito già ritenuto non idoneo in una precedente conferenza di servizio.

Il comunicato del comitato “I Corsi”

Il nuovo progetto esecutivo del Comune di Nemi per realizzare il Centro di raccolta – isola ecologica “I Corsi” si basa su una misteriosa interlocuzione che il Comune avrebbe avuto con l’ACEA la quale avrebbe dettato delle “prescrizioni” a cui il Comune  dovrebbe adempiere per poter realizzare l’impianto di gestione rifiuti in barba alla legge che vieta un sito del genere in prossimità di un pozzo d’acqua. (D.lgs 3 Aprile 2006 Nr. 152 Art. 94 comma 4 lettera h).Peccato che da uno studio analitico degli atti non siano emersi riferimenti documentali, epistolari o indicazioni di protocollo che possano ricondurre ad una presunta ”interlocuzione” tra Comune e Acea. Una bizzarra modalità, dato che il gestore del servizio idrico, solitamente si esprime nelle sedi ufficiali della Conferenza dei servizi e non “suggerisce” a un Comune “come fare per andare in deroga a una legge” in fase di stesura progettuale per aiutare l’Ente ad avere il via libera. Adesso il Comitato “I Corsi” – via della Radiosa, Nemi chiede a gran voce chiarimenti a tutti gli Enti coinvolti e lo fa con una nota scritta inviata per posta certificata: “Ora chi di competenza dovrà rispondere”

Ecco i fatti: Il Comitato “I Corsi” – via della Radiosa, Nemi ha acquisito gli atti relativi al progetto definitivo del Centro di raccolta – Isola ecologica in località “I Corsi” nel comune di Nemi approvato con i soli voti della maggioranza, giovedì scorso in Consiglio Comunale. Ora l’iter procedurale prevede che il Comune convochi una conferenza dei servizi, dopo i tempi necessari all’esposizione al pubblico per eventuali osservazioni/controdeduzioni/opposizioni, per acquisire tutti i pareri degli Enti competenti coinvolti al fine di ottenere il via libera o meno per la realizzazione dell’impianto. Gli atti studiati dai professionisti (tecnici in materia ambientale ed esperti giuristi) che compongono il Comitato “I Corsi” – via della Radiosa, Nemi,  hanno portato i referenti dell’organismo civico a richiedere per iscritto chiarimenti circa le dichiarazioni contenute nella documentazione del Comune di Nemi. La Pec (corrispondenza elettronica legale) è stata inviata anche ai seguenti enti: Regione Lazio (Area Legislativa e Conferenze dei Servizi), Città Metropolitana di Roma (Dipartimento III – Ambiente e Tutela del territorio: Acqua – Rifiuti – Energia – Aree protette), Città Metropolitana di Roma Dipartimento III – Servizio 2 “Tutela acque e risorse idriche, aria ed energia”, Garante regione Lazio del Servizio Idrico Integrato, ARPA Lazio, ASL RM6, Parco Regionale dei Castelli Romani, Consigliere regionale Marco Cacciatore Presidente della X Commissione – Urbanistica, politiche abitative, rifiuti. Consigliere regionale Valerio Novelli, Presidente VIII Commissione – Agricoltura, Ambiente. 

Nella missiva del Comitato vengono ripercorsi i fatti, tra cui la particolare evidenza che il progetto definitivo presentato dall’Amministrazione del comune di Nemi ricade nella stessa area già interessata in precedenza da analogo progetto per la realizzazione di un’isola ecologica, portato in conferenza dei servizi in data 7/9/2016. 
In quella Conferenza dei Servizi ACEA ATO2, invitata in qualità di gestore del servizio idrico nel comune di Nemi per la presenza a meno di 60 metri dall’area di progetto di un pozzo per acqua potabile, ha espresso parere SFAVOREVOLE alla realizzazione del progetto, alla luce del quadro normativo all’epoca vigente, che nel frattempo non risulta variato.

Il Comitato, composto da circa 200 persone che si oppongono alla realizzazione del nuovo progetto per un Centro di raccolta dei rifiuti differenziati comunali – Isola Ecologica sempre nella medesima località, ha potuto verificare che, a detta del Comune, questo nuovo progetto definitivo sarebbe frutto di un’interlocuzione che vi sarebbe stata tra il Comune e la Regione e ACEA da cui sarebbe emersa la possibilità di utilizzare l’area. 
Nonostante quanto riportato tra virgolette negli atti del Comune, non vengono mai riportati dettagli circa l’”interlocuzione” che sarebbe avvenuta e, soprattutto, non v’è traccia della fonte da cui sarebbero state estratte tali prescrizioni (numero di Protocollo della lettera, Ufficio che avrebbe inviato tali prescrizioni e firmatario) e pertanto i 200 cittadini di Nemi aderenti al Comitato “I Corsi” – via della Radiosa chiedono alla società ACEA ATO2 se è vero che via sia stata l’”interlocuzione dichiarata”, che siano state discusse e concordate con il comune di Nemi tali prescrizioni e come le stesse siano state comunicate (Lettera, N. Protocollo, firmatario, etc.).”

PER APPROFONDIRE

Più informazioni
commenta