Quantcast
Genzano, Città Futura contro l'aumento delle Tariffe Cimiteriali - Castelli Notizie
POLITICA

Genzano, Città Futura contro l’aumento delle Tariffe Cimiteriali

cimitero genzano

“Considerato che le entrate con la riscossione delle vecchie tariffe coprivano già le spese di gestione del cimitero, non si comprende perché si sono volute aumentare le tariffe di un servizio così sensibile per la popolazione genzanese, scossa già dai fatti ignominiosi delle scorse settimane” Così in una nota il Movimento Città Futura di Genzano, dei consiglieri Flavio Gabbarini e Cristian Di Veronica, contro il provvedimento contenuto nell’ultima manovra finanziaria.

“Non sono previsti interventi consistenti di manutenzione o la costruzione di nuovi loculi come richiesto da Città Futura. La risposta che ci diamo è che gli aumenti deliberati dalla maggioranza serviranno a coprire altre spese di bilancio e non per investimenti per migliorare il decoro del nuovo e vecchio cimitero. Le entrate di previsione previste saranno di 440mila euro mentre le spese di gestione saranno poco più di 120mila euro. Quindi questa giunta investirà nel cimitero nemmeno la metà di quanto riscuoterà dal pagamento delle tariffe del cimitero stesso da parte dei cittadini”.

“Le maggiori entrate – hanno aggiunto da Città Futura – dovute agli aumenti delle concessioni cimiteriali verranno dirottate su altri centri di spesa e non investititi sul miglioramento dei servizi e dell’organizzazione del nostro Campo Santo, che versa in condizioni pietose. Non ci piace affatto questo modo di concepire la gestione della cosa pubblica da parte della maggioranza. E soprattutto non ci sembra il caso di aumentare la tasse proprio ora”.

Più informazioni
commenta