Quantcast
803 nuovi casi di Covid nel Lazio. D'Amato sul Vaccino: "Entro agosto vaccinati l'80% dei cittadini del Lazio" - Castelli Notizie
Attualità

803 nuovi casi di Covid nel Lazio. D’Amato sul Vaccino: “Entro agosto vaccinati l’80% dei cittadini del Lazio”

vaccini lazio asl

Sono 315.506 i tamponi molecolari e antigenici per il Covid-19 effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del Ministero della Salute. Il tasso di positività è del 2,9% (ieri era al 4,9%, quindi il 2% in più), in virtù dei 9.116 positivi (ieri erano stati 5.948). Sono invece 305 le vittime in un giorno (ieri 256).

La regione con più casi nuovi di contagio è la Lombardia (+1.354), seguita dalla Campania (+1.331), dalla Puglia (+1.028), dalla Sicilia (+902) e dal Lazio (+803). I casi totali da inizio pandemia sono 4.059.821. I dimessi/guariti sono 3.524.194, con un incremento rispetto al giorno prima di 18.477 unità. In calo gli attuali positivi, -9.669, per un totale complessivo di 413.889. In isolamento domiciliare risultano 393.290 persone. 

vaccini lazio asl

“Arrivare a coprire entro agosto l’80% della popolazione del Lazio è al momento un obiettivo raggiungibile. A eccezione di Astrazeneca e Johnson&Johnson, sui vaccini Pfizer e Moderna abbiamo un trend in aumento che ci può far traguardare con fiducia alla stagione estiva”, ha dichiarato l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, nel corso dell’audizione sul piano vaccinazioni che si è svolta oggi in modalità telematica in settima commissione, Sanità del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Giuseppe Simeone (FI).

D’Amato ha fatto il punto sull’andamento della curva epidemiologica e sulla campagna vaccinale.  “C’è una tendenza a mantenere il valore Rt sotto l’uno – ha spiegato -, così come sono in leggera ma progressiva diminuzione i tassi di occupazione dei posti letto in area medica e in terapia intensiva. Bisogna però mantenere alto il livello di attenzione, perché in questo momento la nostra attenzione è legata alle varianti del virus”.

Ricordando i 23 casi positivi riscontrati sul volo proveniente dall’India atterrato la scorsa settimana a Fiumicino, da cui è emerso un solo caso acclarato di variante indiana, D’Amato ha rinnovato l’invito “a coordinare in maniera più forte, a livello europeo, l’attività di monitoraggio e screening, per evitare che tutto il peso ricada sul Lazio, sia per quanto riguarda i tamponi negli aeroporti sia per le quarantene. Abbiamo inoltre bisogno che vi siano quarantene controllate più che fiduciarie, perché in certe occasioni è complicato accertare che avvengano”. 

D’Amato ha inoltre riferito inoltre che continua l’attività di screening nelle comunità sikh del sud del Lazio, “ma al momento non è stata rilevata la variante indiana e questo ci conforta”.

Quanto ai dati nel Lazio, oggi su oltre 15 mila tamponi (+4.660) e quasi 25 mila antigenici per un totale di oltre 40 mila test, si registrano 803 casi positivi (+142), 36 i decessi (+14) e +2.245 i guariti. Aumentano i casi, i decessi e i ricoveri, mentre diminuiscono le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 5%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 2%. I casi a Roma città sono a quota 400″. Così l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

“Nella Asl Roma 1 sono 176 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sei decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 200 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano nove decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 82 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 18 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 85 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi con patologie.

Nella Asl Roma 6 sono 63 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi con patologie. Nelle province si registrano 179 casi e sono dieci i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 59 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi di 27, 49, 66, 84 e 101 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 64 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano tre decessi di 52, 72 e 89 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 34 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 67 e 86 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 22 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto”, aggiunge D’Amato.

4 maggio 2021
commenta