Quantcast
Sabato 15 maggio a Genzano, Velletri e Lariano la presentazione di "Io sono Giorgia" (il libro di Giorgia Meloni). Interverranno i vertici di Fratelli d'Italia - Castelli Notizie
POLITICA

Sabato 15 maggio a Genzano, Velletri e Lariano la presentazione di “Io sono Giorgia” (il libro di Giorgia Meloni). Interverranno i vertici di Fratelli d’Italia

io sono giorgia

A pochi giorni dalla sua uscita in libreria, nella mattinata di sabato 15 maggio il libro “Io sono Giorgia. Le mie radici, le mie idee”, scritto dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, verrà presentato nei Bookstore Mondadori di Genzano (ore 10), Velletri (ore 11) e Lariano (12).

Tre appuntamenti sabato mattina per presentare il libro di Giorgia Meloni, edito da Rizzoli, che vedranno convenire verso i Castelli Romani i vertici del partito, dal deputato Marco Silvestroni, ai consiglieri regionali Giancarlo Righini e Chiara Colosimo, presenti insieme alla consigliera metropolitana Micol Grasselli.

Nella libreria di Corso Gramsci, a Genzano, interverranno anche il consigliere comunale Fabio Papalia ed Arnaldo Melaranci, mentre nel Bookstore veliterno di via Pia sarà la volta della consigliera Chiara Ercoli e il portavoce cittadino, Cristian Simonetti.

A Lariano, infine, i vertici del partito saranno affiancati dalla consigliera Sabrina Verri e dai coordinatori Fabrizio D’Albenzo e Giovanni Cavola.

IL LIBRO
io sono giorgia

«Ho visto troppa gente parlare di me e delle mie idee per non rendermi conto di quanto io e la mia vita siamo in realtà distanti dal racconto che se ne fa. E ho deciso di aprirmi, di raccontare in prima persona chi sono, in cosa credo, e come sono arrivata fin qui.»

In questo libro, Giorgia Meloni parla per la prima volta di sé a tutto tondo. Delle sue radici, della sua infanzia e del suo rapporto con la mamma Anna, la sorella Arianna, i nonni Maria e Gianni e del dolore per l’assenza del padre; della passione viscerale per la politica, che dalla “sua” Garbatella l’ha portata prima al Governo della Nazione come Ministro e poi al vertice di Fratelli d’Italia e dei Conservatori europei; della gioia di essere madre della piccola Ginevra e della storia d’amore con Andrea; dei suoi sogni e del futuro che immagina per l’Italia e per l’Europa. Ma affronta anche, con la schiettezza e la chiarezza che la caratterizzano, temi complessi come la maternità, l’identità e la fede.

Un racconto appassionato e appassionante, scandito nei titoli da quel tormentone nato per essere ironico ma diventato un manifesto identitario. Passato, presente e futuro del leader politico sul quale sono puntati gli occhi di molti, in Italia e non solo.

Appuntamenti:
– Ore 10 a Genzano.
– Ore 11 a Velletri.
– Ore 12 a Lariano.

io sono giorgia
commenta