Quantcast
Frascati - Scuderie Aldobrandini allo sbando. Mostra e Museo ancora chiusi. Che si dice a Palazzo Marconi? - Castelli Notizie

Frascati – Scuderie Aldobrandini allo sbando. Mostra e Museo ancora chiusi. Che si dice a Palazzo Marconi?

0-1

La lunga riflessione sullo stato attuale delle Scuderie Aldobrandini dell’ex assessore alla Cultura, Emanuela Bruni, suscita domande a cui oggi si fa fatica a dare risposte. O meglio, risposte che la città vorrebbe ricevere. Le riaperture dei musei, dopo le dure restrizioni e le chiusure imposte dal Covid, sono state accolte, in tutte le città italiane con comprensibile entusiasmo. A Frascati invece il bellissimo complesso museale delle Scuderie Aldobrandini, che oggi ospita nelle sue sale la mostra Opera Domus, è ancora inspiegabilmente chiuso, week end compresi. Chiuso senza una motivazione ufficiale. Forse una risposta, non essendoci una guida politica a dar conto dello stato dell’arte, dovrebbero fornirla dirigenti e funzionari e se il dott. Elpidio Bucci che è il responsabile di settore, manca ormai da settimane da Palazzo Marconi – assente giustificato, ci mancherebbe – ai tanti cittadini e ai curatori stessi della mostra che continuano a scrivere senza avere riscontro, prima o poi qualcosa andrà pur detto. Prima o poi…

Nel frattempo pubblichiamo di seguito la riflessione di Emanuela Bruni.

“A volte l’algoritmo si dimostra funzionale, cosi uno studio di AvantGrade.com, ha evidenziato in questi giorni come gli italiani abbiano il desiderio di tornare a visitare i musei della penisola, da Nord a Sud. Realizzato su Google Trend nell’ultimo mese, lo studio ha evidenziato una forte propensione alle ricerche legate alla riapertura dei musei. Ovviamente l’analisi indaga le grandi città e i loro musei ma credo che vi siano possibilità analitiche anche per i piccoli musei, quelli dei centri a pochi passi dalle grandi città. E Frascati non sfigurerebbe se….Già c’è un se! Se fossero riaperti sia il Museo Civico sia la Sala espositiva delle Scuderie Aldobrandini.

Nonostante nella sala espositiva vi sia una mostra di arte contemporanea dal suggestivo titolo OperaDomus, curata dalla bravissima Daniela Zannetti, che indaga il concetto di spazio abitativo, e che accoglie i grandi nomi dell’arte contemporanea italiana da Mario Schifano ad Achille Pace non dimenticando le prestigiose firme del territorio come Giorgio Galli, Anna Onesti, Karin Lindstrom, e tutte quelle transitate per le Biennali di Venezia e gallerie d’arte internazionali come Claudio Marini, Francesco Cervelli, Carlo Marchetti, Alessandra De Francesco, Stefania Sabatino, Cecilia de Paolis e Oreste Casalini. E poi ancora le emozionanti opere fotografiche di Paolo Romani, Ferdinando Gatta.

Mostra chiusa, dunque, ma non solo; anche il museo civico ricco di reperti archeologici provenienti in gran parte dagli scavi tuscolani ed una sezione sulla Frascati delle Ville rinascimentali e barocche, un patrimonio notevole, anche dal punto di vista economico, resta con i cancelli chiusi. Anche e soprattutto nel weekend, quando la città è presa d’assalto da centinaia di turisti che magari insieme a un buon bicchiere di vino, sempre più raro in città, e l’eccellente cucina amerebbero guardarsi intorno e magari dare un’occhiata al museo o a una mostra.

A dicembre nel Cortile delle Scuderie Aldobrandini è stata posizionata, meritoriamente, la struttura per eseguire i tamponi Covid, la fretta aveva comportato il mal posizionamento della tensostruttura collocata davanti le porte d’accesso e l’utilizzo di tappeti presenti nella mostra utilizzati come zerbini d’ingresso al presidio sanitario… dopo mesi di lockdown e risolti i problemi d’accesso, oggi, il polo museale potrebbe riaprire, almeno nel weekend. La città tutta ne trarrebbe giovamento culturale e magari anche turistico. Da un mese circa, dalla riapertura nazionale dei musei, infatti, la curatrice e gli artisti di Opera Domus sono in un limbo senza sapere se la mostra potrà essere prorogata, mentre il museo resta inesorabilmente chiuso!”

Più informazioni
commenta