Quantcast
"Ospedale di Velletri...cronaca di una morte annunciata". Giorgio Greci non ci sta e va all'attacco - Castelli Notizie
POLITICA

“Ospedale di Velletri…cronaca di una morte annunciata”. Giorgio Greci non ci sta e va all’attacco

greci ospedale

“Ospedale di Velletri…cronaca di una morte annunciata”. Questo il sunto del pensiero del capogruppo della Lega, Giorgio Greci, che commenta con profonda amarezza “i roboanti annunci di chi, dopo mesi ed anni di silenzi, ha cambiato strategia e all’ammissione delle proprie colpe preferisce la tattica del vendere fumo ai cittadini”.

Parole che non ammettono sconti quelle che Greci riserva al Sindaco Orlandi Pocci e al consigliere regionale Daniele Ognibene, già attaccati dal gruppo di Italia Viva: “Pur di provare a coprire il nulla cosmico dei loro amici in Regione, che continuano a fregarsene dell’Ospedale di Velletri, sono arrivati ad addossare la croce ai dipendenti ospedalieri, che altro non sono che le prime vittime del menefreghismo del centrosinistra regionale nei confronti del nostro Ospedale.

Loro che si trovano a pagare in prima persona i continui tagli, e che sono anche coloro che troppo spesso subiscono le rimostranze e gli attacchi dei cittadini, sono per Ognibene e Pocci coloro che soffierebbero sul fuoco. Questo – continua Greci – dimostra una volta di più come chi amministra Velletri sia lontanissimo dai suoi problemi reali e continui a tenere issata una bandierina solo per fare gli interessi di partito, in barba ai bisogni della collettività”.

“Se per salvare un Ospedale la ricetta del PD regionale e soprattutto della attuale amministrazione comunale e del Sindaco Pocci è quella di spendere soldi solo per arredi e suppellettili allora siamo rovinati. Mi dispiace per i lavoratori, che in maniera esemplare hanno lavorato e stanno lavorando in condizioni pietose. Penso che il piano di riordino serva alle menti di chi ci sta amministrando, oltre a una buona dose di vergogna. Ed è per questo che a chi amministra la città dico che, a parte qualche selfie simpatico, ha fallito su tutto. E la cosa peggiore è che non si sono proprio battuti, ma hanno chinato la testa alla Regione”.

“A questo punto – conclude Greci -, mentre ringrazio ancora i dipendenti per l’impegno che mettono ogni giorno, mi aspetto un sussulto ed una presa di posizione dagli esponenti “civici”, da Forza Italia e Cambiamo, che sostengono l’attuale maggioranza di governo cittadino. In caso contrario saranno complici del PD e di questa amministrazione cittadina, non solo nell’avergli regalato elettoralmente la città, ma anche nell’essere complici ed artefici di scelte scellerate”.

Intanto a partire da giovedì 20 maggio, e per tutti i giovedì a seguire, dalle ore 17 alle ore 19, la sezione della Lega in via Lata 7 sarà aperta a chi vorrà confrontarsi. “Sarà l’occasione per scambiare due ‘chiacchiere’ sulla nostra amata Velletri”, ha evidenziato Greci, che sarà presente insieme al coordinatore cittadino, Faliero Comandini, che con lui costituisce il gruppo consiliare leghista, che si completa con Andrea D’Agapiti.

Più informazioni
commenta