Quantcast
Precipita funivia: 13 morti e 2 bambini in gravissime condizioni. L'Italia piange per l'ennesima tragedia - Castelli Notizie
CRONACA

Precipita funivia: 13 morti e 2 bambini in gravissime condizioni. L’Italia piange per l’ennesima tragedia

FUNIVIA MOTTARONE

Una tragedia che ricorda quanto accaduto al Ponte Morandi o al Cermis, quella che si è compiuta stamane in Piemonte, dove 13 persone sono morte per il terribile incidente alla funivia di Mottarone, nel Verbano, e 2 bambini sono ricoverati in gravissime condizioni, dopo il crollo della cabinovia, precipitata fragorosamente sul costone dove stava procedendo, senza apparenti intoppi.

Si sono concluse da poco le complesse quanto drammatiche operazioni di soccorso alla funivia che conduce da Stresa al Mottarone, nei pressi del Lago Maggiore. A metà giornata, presumibilmente a causa del cedimento di una fune, una cabina della funivia è precipitata a terra. Il bilancio è di 13 vittime e due feriti gravi, elitrasportati a Torino. Immediato l’intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Piemonte – CNSAS insieme a due eliambulanze, Vigili del Fuoco, Carabinieri e altri enti dello Stato.

FUNIVIA MOTTARONE

Gran parte dei principali siti di informazione stranieri, come riportato da Adnkronos, hanno con la notizia della tragedia della funivia sul Mottarone. “Incidente in funivia in Italia: il bilancio provvisorio è di 12 morti”, ha titolato l’emittente francese Bfmtv. “Le immagini provenienti dalla zona diffuse dai vigili del fuoco mostrano i rottami della cabina in una zona boschiva la cui forte pendenza rende l’accesso difficile. Un veicolo dei pompieri che si stava arrampicando verso il sito si è anche rovesciato, senza che ci fossero feriti”, ha scritto ‘Le Figaro’.

“Una cabina di funivia si è schiantata vicino al Lago Maggiore, in Piemonte. Secondo le ultime informazioni del soccorso alpino, almeno dodici persone sono morte. Un elicottero ha trasportato due bambini feriti di 5 e 9 anni all’ospedale di Torino. Secondo i resoconti dei media, il bambino più grande è stato rianimato in clinica”, riporta la tedesca Bild.

“Si schianta cabina di funivia in Italia: almeno 12 morti dopo l’incidente vicino al Lago Maggiore”, ha titolato la Bbc in apertura, sopra l’immagine dei rottami della cabina. Alla notizia è stata dedicata una ‘Breaking News’ della Cnn, anch’essa con la foto delle squadre di soccorso accanto ai rottami della cabina. La notizia è stata data con risalto sulla spagnola ‘La Vanguardia’: “Salgono a 12 i morti dell’incidente della funivia in Italia”. “Secondo le prime ricostruzioni il disastro è stato causato dalla rottura di un cavo nella parte più alta del tratto”.

La tragedia sul Mottarone, dove il distacco della cabina della funivia ha provocato 13 morti, ha richiamato subito alla memoria la strage del Cermis del 3 febbraio 1998 quando nei pressi di Cavalese, località sciistica delle Dolomiti a 40 km nord-est di Trento, in Val di Fiemme, un aereo statunitense del Corpo dei Marines, decollato dalla base di Aviano, volando a una quota molto più bassa del consentito e in violazione dei regolamenti, tranciò il cavo della funivia, facendo precipitare la cabina da un’altezza di circa 150 metri e provocando la morte dei 20 occupanti: il manovratore e 19 passeggeri di varie nazionalità.

Funivia Vigili del Fuoco

Ma anni prima, il 9 marzo del 1976, sempre il Cermis era passato alle cronache per un incidente ben più grave: una cabina della funivia si staccò dal cavo d’acciaio che la sorreggeva schiantandosi a terra.

Morirono 42 delle 43 persone a bordo (21 turisti provenienti da Amburgo, 11 italiani, 7 austriaci, un francese, il manovratore e alcuni operai dell’impianto). Cermis a parte, negli ultimi 20 anni, almeno in Italia, funivie o funicolari hanno registrato incidenti, per fortuna senza vittime.

Più informazioni
commenta