Quantcast
Il Comitato Andos Velletri ha festeggiato con orgoglio e commozione i suoi 10 anni - Castelli Notizie
Attualità

Il Comitato Andos Velletri ha festeggiato con orgoglio e commozione i suoi 10 anni

andos velletri

Orgoglio ed emozione per i festeggiamenti del 10° compleanno del Comitato ANDOS (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) di Velletri. Le note di “In the air tonight” di Phil Collins, con Giampiero Cotti, hanno aperto, domenica 23 maggio, una serata all’insegna di un clima di leggera convivialità, cosi come auspicato dagli stessi organizzatori.

La prima a prendere la parola dopo un delizioso apericena, è stata Ombretta Colonnelli, presidentessa del Comitato che così ha raccontato: “L’ANDOS di Velletri è intitolato a Eleonora Leandri, la mamma di Alessandro Passeri, che oggi ci supporta, ci sopporta, coadiuva e collabora. Chiaramente nell’ANDOS c’è tanto di me perché io l’ho voluto creare, perché quello che mi era mancato era stato un punto di incontro.

Molto spesso la donna che ha diagnosi di malattia non cerca il conforto, perché il conforto sa come e dove trovarlo, cerca il confronto e a me personalmente era mancato un luogo di confronto. In quei momenti devi comunque mantenere il ruolo di donna, madre, moglie e amica e tante cose non le puoi esternare così come non puoi nemmeno lasciarti andare al pensiero, alla paura, al timore”.

andos velletri

“Quindi ANDOS è prima di tutto un punto di riferimento e a distanza di anni ho capito che in realtà è servito più a me che ad ogni donna che poi è venuta da noi. Tante ne sono passate e hanno preso ciò di cui avevano bisogno al momento e poi sono andate via ma tante tante sono rimaste e oggi sono volontarie attive. Per questa ragione, se mi consentite, il  primo omaggio voglio farlo alla primissima volontaria che nel momento in cui abbiamo dato voce al progetto mi ha cercata su Fb e ha detto “io voglio essere una volontaria”. Così Teresa Germani è stata la prima“.

Dopo aver ricordato la sede iniziale, una stanzetta del centro anziani “R.Tosti” e  la  sede attuale presso la farmacia del dott. Roberto Romani, a Vicolo del Pero 3, a Velletri, ha voluto omaggiare di un dono, un fermacarte, coloro che hanno aiutato e collaborato sin dall’inizio e ne hanno reso possibile la costituzione e il suo sviluppo.

Tra questi l’ex sindaco di Velletri, Fausto Servadio, con un suo consigliere comunale di allora, Luigi Crocetta, ed Alessandra Modio ex assessora alle politiche sociali, il dottor Emanuele Caroppo, suo amico d’infanzia e frontman del gruppo musicale “The Twins Father’s Band”, che aveva già reso il proprio contributo  in occasione del MusicAndos, e il già citato dott. Romani.

Ombretta Colonnelli ha poi ricordato il progetto sul quale già da dicembre stanno lavorando in collaborazione con Gelatomania e il Forno Passeri che consiste nell’acquisto di un ecografo portatile per l’Ospedale di Marino e che sperano di festeggiare con il prossimo Ottobre Rosa, e le tante iniziative di supporto messe in campo dall’intera Associazione.

“Sono cresciuto con mia madre e con la sua malattia da quando avevo 13 anni – ha raccontato Alessandro Passeri -, ma lei ha sempre lottato, fino alla fine, e ciononostante si è sempre impegnata nel sociale. Io ho ereditato da lei questa forza e a lei devo la mia presenza oggi qui con voi”.

E’ seguita poi la testimonianza  di una volontaria e consigliera comunale di Lariano, Sabrina Verri, la quale ha condiviso con i presenti riflessioni legati alla patologia, al corso degli eventi e all’importanza di una condivisone di paure ed esperienze, fondamentali per affrontare e superare il percorso terapeutico. L’evento si è svolto a Colle degli Dei, presso la sede di Gelatomania, la cui proprietaria Elisabetta Natalizi ci ha raccontato che già a 10 anni partecipava alle feste di beneficenza  organizzate dal papà: “Ho abbracciato la causa del Comitato e così continuo ad abbracciare mio padre Sandro che purtroppo non è più con noi”.

Una serata colma di una bellissima solidarietà, di speranza e di messaggi positivi, presupposti di una unione vitale, che “Castelli Notizie” ha voluto fortemente testimoniare.

                                                                      Doriana Beranzoli

Più informazioni
commenta