Quantcast
VELLETRI - In tanti al Cinema Augustus per la presentazione del film “Morrison” di Zampaglione. In sala anche GianMarco Tognazzi - Castelli Notizie

VELLETRI – In tanti al Cinema Augustus per la presentazione del film “Morrison” di Zampaglione. In sala anche GianMarco Tognazzi

Tognazzi e Zampagnone Velletri (foto Eugenio Siracusa)

Dopo sette mesi di attesa, il Cinema Multiplex Augustus di Velletri ha da poco riaperto le proprie sale al pubblico e lunedì 24 maggio ha organizzato il primo evento cinematografico con la partecipazione del frontman dei Tiromancino, Federico Zampaglione. Il cantante e regista ha presentato il suo nuovo film “Morrison” e anche l’attrice Giglia Marra, che nel film interpreta il ruolo di Luna, è stata presente a Velletri assieme a Zampaglione.

L’evento è stato possibile grazie all’egregio lavoro di Francesca Piggianelli e Davide Fontana, titolare del Cinema Augustus di Velletri e Presidente e portavoce Ueci Roma capitale ed Area Metropolitana.

Foto Eugenio Siracusa
(FOTO DI EUGENIO SIRACUSA)

Il film “Morrison” non è la prima pellicola realizzata da Federico Zampaglione, infatti, il debutto da regista risale al 2007 con il lungometraggio “Nero bifamiliare”. Il film trae ispirazione dal suo romanzo “Dove tutto è a metà” e vede la partecipazione di un cast giovane, caratterizzato da volti nuovi dello scenario cinematografico italiano; come ha detto lo stesso regista, “uno dei punti forti di questo film è proprio il cast. Non ho voluto prendere volti molto noti perché c’è un mondo di attori bravissimi che a me piaceva scoprire”.

Il film è stato girato durante tutto il periodo della pandemia e infatti le preoccupazioni sono state costanti durante l’intera produzione del film, così come l’ipotesi di sospendere il progetto. Tuttavia, la ripartenza ha consentito di far sì che il film uscisse nelle sale il 20 maggio. Zampaglione ha dichiarato che, “indipendentemente dal lavoro che fai, ci sono sempre dei sogni, dalle aspettative, dei fallimenti. E questa è la cosa che mi stava più a cuore mentre facevo il film”.

Morrison è stato inoltre parzialmente ispirato da avvenimenti autobiografici. Zampaglione ha infatti dichiarato che “Tutte le cose che succedono nel film hanno un fondo di verità”, anche se spesso le vicende autobiografiche sono state riadattate. Il regista ha dichiarato di essersi ritrovato sia in alcuni eventi che hanno caratterizzato le esperienze di Lodo (il giovane protagonista del film) e in parte quelle di Libero Ferri (altro personaggio cardine).

“Seppur non è pienamente autobiografico, non ci sono cose finte” e i fatti che non hanno toccato personalmente Federico Zampaglione fanno ugualmente parte delle vicende a cui il regista ha potuto assistere durante la sua carriera. 

Il leader dei Tiromancino al termine della proiezione, dinanzi ai tanti accorsi all’Augustus, ha dichiarato di non aver voluto fare un film basato sul successo dove i protagonisti ottengono il proprio riscatto e raggiungono il sogno tanto ambito; bensì, ha voluto trasmettere che “l’importante è appassionarsi a quello che si fa, indipendentemente da come va”.  

Cinema Velletri Zampaglione

Abbiamo chiesto a Federico Zampaglione che cosa avesse provato nei mesi di chiusura che hanno interessato il mondo dello spettacolo e cosa si aspetta nei prossimi mesi. La sua riposta ha fatto emergere un bellissimo messaggio: “Sono un incrollabile ottimista e dopo due minuti che sono concentrato sul problema immediatamente mi concentro sulla soluzione. Quello che ho visto in questi mesi è stata tantissima gente che si è “massacrata” sui social mandando fondamentalmente in giro negatività – che poi ci sta perché ovviamente sei chiuso in casa e vuoi prendertela con qualcuno – però quello che io ho cercato di far passare, anche nelle mie dirette, è che, ragazzi, tutto quello che voi dite è giustificabile ed è giusto ma sappiate che non vi arriverà niente da tutto questo odio, questo sentimento negativo che state esprimendo.

Quindi, se avete un po’ di tempo, e in questo periodo ce ne è, utilizzatelo per fare qualcosa: leggete, guardate i film, imparate a suonare uno strumento, fate uno sport, scrivete, parlate con gli amici”.

zampaglione velletri

Presente, alla proiezione, anche l’attore GianMarco Tognazzi, che ha mostrato apprezzamento per la pellicola ed ha invitato tutti ad andare a vedere Morrison. In platea, tra gli altri, anche la vicesindaca di Velletri, Giulia Ciafrei, e i consiglieri comunali Sara Solinas e Faliero Comandini.

Particolarmente soddisfatto, a tratti commosso, il titolare dell’Augustus, Davide Fontana: “Abbiamo sempre affermato quanto importanti siano i Cinema nei territori, presidi fondamentali di socialità e di aggregazione. Continuiamo nella nostra ripartenza sapendo oggi più che mai che stiamo tornando. E che quando ci saremo tutti, insieme ed uniti, con i nostri straordinari spettatori ricominceremo a fare la differenza, perché il grande schermo è differente.

Tognazzi e Zampagnone Velletri (foto Eugenio Siracusa)
Tognazzi e Zampaglione (foto Eugenio Siracusa)

Noi siamo Vita, Luce, Sicurezza, amore e passione per intere comunità. Il nostro tessuto sociale è forte e ricco di cultura. E proprio grazie al cinema che i ragazzi riescono ad affacciarsi al mondo da una finestra ancora più grande e ricca di contenuti diversi e importanti. Grazie a Morrison, grazie a chi ha riacceso Cinema e Musica in questa bellissima serata”, ha aggiunto e concluso Fontana.

VALERIA PINNA


Programmazione Multiplex Augustus da Giovedì 27 Maggio

Crudelia (da mercoledì 26 Maggio!) 17.30/20.00

100% Lupo 16.00

Il cattivo poeta 18.10/20.20

Morrison 16.00/18.10

The Father 20.20

Freaky 16.00/18.10/20.20

Sara Solinas, Federico Zampaglione e Giulia Ciafrei
Zampaglione, Fontana e Comandini Cinema
Più informazioni
commenta