Quantcast
Genzano, alla Scuola Garibaldi premiati i disegni dei ragazzi del Concorso di Arte del Lions Club - Castelli Notizie
Attualità

Genzano, alla Scuola Garibaldi premiati i disegni dei ragazzi del Concorso di Arte del Lions Club

l'istituto comprensivo "Giuseppe Garibaldi" di Genzano.

Bella cerimonia quella tenutasi stamattina, in una altrettanto bella giornata di sole, presso la sede dell’istituto comprensivo “Giuseppe Garibaldi” di Genzano, a conclusione dell’annuale concorso di Arte. Il cortile esterno della scuola di via De Amicis ha visto la presenza di tanti ragazzi e ragazze, della dirigente scolastica prof.ssa Donatella Savastano, la referente di Lions club Velletri Host Colli Albani che promuove l’iniziativa, Carla Lombardozzi, e la professoressa di arte ed immagine Rita Frezza. Ampia la partecipazione degli alunni, alcuni anche di anni passati che a causa della pandemia non sono stati premiati lo scorso anno scolastico.

l'istituto comprensivo

“È importante essere qui – ha detto la dirigente scolastica – perché aspettavamo questo momento da tanto tempo. Questi disegni sono vostra espressione più sincera e lanciano importanti messaggi a noi adulti”. I Lions, un’associazione internazionale, apportano da molti anni aiuto nelle difficoltà, con un occhio di riguardo ai più giovani, ai ragazzi, ai bambini e alle bambine, in quanto future generazioni e speranza per quelle precedenti. Già attivi da molte settimane, dopo lo stop per il Covid, ieri l’associazione è stata anche a Nemi, per una premiazione a piazza Roma.

l'istituto comprensivo
l'istituto comprensivo
l'istituto comprensivo

I ragazzi e le ragazze dell’istituto Garibaldi hanno partecipato numerosi al concorso su vari temi sociali legati alla pace, alla cura dell’altro, l’ambientalismo, alla pandemia che ha coinvolto l’umanità intera. Un’ampia partecipazione che, come auspicato dai referenti del progetto che va avanti da oltre 30 anni, potrà essere ancora più grande con la piena ripresa delle attività. Intanto riuscire ad organizzare questi piccoli eventi, interni alle scuole, è segno di speranza e resilienza dopo troppi mesi di stop.

Una particolare sensibilità ai temi del razzismo e dell’uguaglianza tra i popoli: “Non esistono razze, non si fanno distinzione di sesso, colore, partito. Siamo felici di poter fare questo con voi, futuri cittadini del mondo”, ha concluso la preside nel rivolgersi agli studenti delle scuole medie. 

Samuel Nocera 

192354693_1247609705699890_8256157603743131690_n
l'istituto comprensivo
193251791_288098466353131_2298475463781094132_n
192739881_1390222088019184_7735221245886454027_n
Più informazioni
commenta