Quantcast
Rocca di Papa - Lavinia Casciotti con il team di Innocenzo Scacchi primi nel medagliere dei Campionati Italiani Assoluti di Kickboxing - Castelli Notizie
SPORT

Rocca di Papa – Lavinia Casciotti con il team di Innocenzo Scacchi primi nel medagliere dei Campionati Italiani Assoluti di Kickboxing

FB_IMG_1622559778598.jpg

Il Kickboxing, lo sport da combattimento di origine giapponese con specifiche regole e tecniche da seguire, coinvolge sempre più numerosi appassionati, i quali finalmente, dopo più di un anno di stop e allenamenti solitari e casalinghi, sono tornati a gareggiare nei palazzetti, respirando un’altra volta l’aria entusiasmante della competizione.

Lavinia Casciotti Rimini 2021- 2
Lavinia Casciotti sul tatami ai Campionati Assoluti Italiani di Rimini

Tra di loro, ad indossare di nuovo i guantoni per combinare le tipiche abilità di calcio delle arti marziali orientali ai colpi di pugni del pugilato inglese e della Muay Thai, c’è anche la giovanissima rocchigiana Lavinia Casciotti. L’atleta ha partecipato, dal 27 al 30  maggio, sul tatami del RDS Stadium di Rimini ai Campionati Assoluti Italiani 2021 e Trofeo Italia, la gara nazionale che decreta tra più mille atleti la selezione per la Nazionale Italiana 2021 di Kick Boxing in Point Fighting, Light Contact e Kick Light.

Gare che si sono svolte rispettando le scrupolose linee guida redatte in base al DPCM del 02 marzo 2021 e che hanno visto accedere nell’area di gara solamente gli atleti e i coach indicati per le diverse fasce orarie dei match, in base ai rispettivi pool, tutti con tampone negativo effettuato al massimo entro le novantasei ore prima e valido per quattro giorni, e straordinarie misure di sanificazione delle zone di gara.

Lavinia Casciotti Rimini 2021 - 1
Lavinia Casciotti e il suo maestro Innocenzo Scacchi

Lavinia Casciotti, classe 1999, studentessa di Scienze Motorie alla “Università degli Studi di Roma “Foro Italico”, lo scorso fine settimana, a Rimini, ha gareggiato per le categorie Light Contact e Kick Light, con il Team del maestro Innocenzo Scacchi, con il quale si allena nella palestra “Quadraro Boxe” di Roma. L’atleta ha portato a casa due meritatissimi secondi posti e l’adrenalina giusta per sperare di ricevere la convocazione nella Nazionale, dopo il Collegiale, per partecipare ai Mondiali che si terranno a Jesolo, nel mese di ottobre 2021.

Una carriera quella di Lavinia, anche testimonial e volto della sede AVIS di Rocca di Papa, iniziata fin da quando era giovanissima e che l’ha portata già più volte a vestire la maglia della Nazionale Italiana: prima agli Europei nel 2015 in Spagna, a San Sebastian, come cadetto; poi, ai Mondiali in Italia nel 2018, a Jesolo, come junior, dove ha riportato a casa un bellissimo terzo posto; nel mese di maggio 2019, ai Campionati Italiani Assoluti che si sono tenuti a Rimini, Lavinia è riuscita a conquistare, come senior, l’ambito titolo di Campionessa d’Italia, grazie al quale è volata in Turchia, per Campionati Mondiali WAKO di Kick-boxing 2019, che si sono tenuti ad Antalya in Turchia, nel mese di novembre 2019.

“Fin da bambina ho intrapreso diverse discipline sportive: prima il nuoto, poi la danza e il calcio e infine la Kick-Boxing, dove oltre a trovare una vera e propria passione Lavinia rivelava qualche anno fa a Castelli Notizie ho scoperto uno sport completo, dove il rispetto delle regole si unisce non solo all’allenamento fisico e alla difesa personale, ma e soprattutto alla concentrazione mentale”.

Timida ma non troppo, l’atleta rocchigiana è una “guerriera”, determinata e appassionata, un vero treno in corsa, che dall’età di dodici anni ha scelto di dedicarsi a uno sport così particolare con grande volontà e talento, incoraggiata anche dai genitori, Amerigo e Barbara, che da sempre la seguono e la accompagnano con orgoglio in tutte le competizioni.

Castelli Notizie ha avuto il piacere di fare una nuova chiacchierata con questa giovane promessa della Kick-Boxing, al rientro dai Campionati Assoluti Italiani 2021 e Trofeo Italia di Rimini.

Lavinia, come è stato tornare a gareggiare dopo lo stop dovuto al Covid-19?

“E’ stato molto bello tornare di nuovo alla normalità e provare quel mix unico di emozioni che si provano solo in gara sul tatami. Passare dall’ansia del pre gara alla soddisfazione di avere combattuto dando il meglio di sé stessi è una sensazione unica ed irripetibile!”.

Quali sono le emozioni più importanti che hai provato indossando di nuovo casco e guantoni contro un avversario?

“Felicità pura! Indossare tutto il kit e calpestare il tatami in una gara come quella che ho svolto è stato davvero bellissimo. In quei momenti sono io al centouno per cento, con le mie paure e le mie ansie, ma anche con una grande voglia di fare e di vincere, dando il meglio in ogni secondo!”.

Il lockdown dello scorso anno e la pandemia ancora in corso come hanno inciso e stanno incidendo sulla tua esperienza di atleta?

“Stare lontana dalle competizioni mi mancava tantissimo. Per ogni atleta la gara è essenziale! Durante il lockdown non mi sono mai fermata. Fortunatamente, mi sono sempre allenata a casa seguendo gli accorgimenti che il nostro maestro, Innocenzo Scacchi, ci preparava. E’ stato unico, ogni giorno ci inviava gli esercizi e le tabelle con cui allenarci. Il merito degli splendidi risultati va a lui, che tratta tutti noi allievi come figli!”.

 Vuoi raccontare le ultime gare del 28 e 29 maggio a Rimini?

“Certamente! Venerdì 28 ho gareggiato nella categoria -55Kg senior in Light Contact. Sono passata direttamente in finale, grazie alla squalifica in semifinale della mia avversaria. E’ stata una gara combattuta, la mia avversaria, un’atleta molto forte, è riuscita ad avere la meglio, ma io sono comunque orgogliosa di come ho combattuto e di come sono riuscita a impormi sul tatami!” “Sabato 29 Lavinia ha continuato – ho gareggiato nella categoria -55Kg senior di Kick Light, dove ho vinto ai quarti di finale e alla semifinale 3 a 0. In finale, purtroppo, non ho potuto combattere a causa di un problema sopraggiunto al piede”.

Sei soddisfatta dei risultati ottenuti?

“Sono più che soddisfatta di quello che ho fatto a Rimini, anche se con un poco di rammarico! Ho portato a casa due importanti secondi posti e tutta la nostra squadra è riuscita ad ottenere ben 14 medaglie d’oro, 8 d’argento e 8 di bronzo. Siamo primi in classifica nel medagliere generale dei Campionati Italiani Assoluti. Una gran bella soddisfazione per una ripartenza con il morale alle stelle e con una grande voglia di continuare a vincere e a raggiungere grandi risultati!”.

Quali sono i tuoi obiettivi e le tue speranze per il futuro?

Ora aspetto il Collegiale per ottenere una nuova convocazione in Nazionale, ancora non si conoscono le date. La mia speranza più grande, poi, è quella di vincere un Mondiale sicuramente… Lavorerò tanto per fare in modo che questo accada!”.

Come è cambiata oggi Lavinia, rispetto alla chiacchierata con Castelli Notizie di qualche anno fa? Sembri ancora più determinata che mai…

“Sono cambiata in meglio! Sì, sono più determinata e con una grande voglia di fare tanto e raggiungere i migliori risultati. Tutto questo grazie alla mia famiglia e al mio maestro, Innocenzo Scacchi. Sono sempre al mio fianco, mi caricano e mi aiutano a crescere, dispensando i loro consigli e le loro opinioni. Senza di loro non sarei certamente così!”.

La giovane e delicata ventunenne dagli occhi dolci e dai lunghi capelli biondi, che sul tatami diventa un’agguerrita combattente, racconterà ancora tante decisive conquiste e meritati traguardi, grazie al suo talento e alla grande passione che la legano a questo sport.

EL

Più informazioni
commenta