Quantcast
Via Francigena, parte il progetto di messa in sicurezza, sviluppo e promozione del tratto Castellano-Prenestino - Castelli Notizie
Attualità

Via Francigena, parte il progetto di messa in sicurezza, sviluppo e promozione del tratto Castellano-Prenestino

FB_IMG_1623172697214
FB_IMG_1623172697214

Dalla scorsa settimana sono iniziati i lavori di recupero e messa in sicurezza della Via Francigena, in particolare sul tratto della direttrice Prenestina-Latina della Via Francigena nel Sud da Anagni-Paliano a Roma. I Comuni interessati sono Monte Compatri, Palestrina, Gallicano nel Lazio e San Cesareo.

FB_IMG_1623172701762

“Nel sopralluogo di questa mattina – spiega il Commissario della Comunità Montana, Serena Gara, – abbiamo ricevuto la gradita sorpresa del Sindaco di Zagarolo, Emanuela Panzironi. Con lei stiamo studiando come collegare il tratto oggetto di lavori a quello di Zagarolo, precisamente a Valle Martella. Per adesso i lavori si stanno concentrando nella pulizia dei sentieri e nel ripristino della segnaletica. Ricordo che stiamo parlando di circa 30 km complessivi di basolato romano che da Gabii di Monte Compatri, attraverserà la Via Prenestina nei pressi della Madonna dell’Aquila, poi raggiungerà il Parco degli Acquedotti e, infine, si congiungerà all’Area archeologica della Villa di Cesare e Massenzio. Desidero ringraziare il GAL Castelli Romani e Monti Prenestini per il bando proposto a cui la Comunità Montana ha partecipato: far rinascere la Via Francigena è il miglior messaggio per il rilancio del turismo del territorio”.

FB_IMG_1623172690896

A conclusione del progetto, l’itinerario sarà munito di segnaletica omogenea in entrambi i sensi del cammino e fornirà informazione, assistenza, supporto tecnico e logistico per organizzare la visita. Tutto questo sarà integrato a Info point, cartellonistica e QR Code da cui trarre notizie storiche o servizi. Saranno infine abbattute le barriere e sarà adeguato l’impianto di strutture e infrastrutture.

commenta