Quantcast
Genzano, maestri infioratori in trasferta a Ciampino ma senza chiedere il patrocinio - Castelli Notizie
Attualità

Genzano, maestri infioratori in trasferta a Ciampino ma senza chiedere il patrocinio

festa dei fiori ciampino

Quanto riportato sul manifesto dell’evento “Festa dei Fiori” a Ciampino, in programma sabato 19 e domenica 20 giugno, contrasta con il regolamento dell’Infiorata approvato nel 2019 a Genzano.

festa dei fiori ciampino

L’evento organizzato dalla Ciampino Eventi prevede una due giorni di esposizioni di aziende florovivaistiche e apicoltori, oltre alla partecipazione di artisti e maestri infioratori, anche da Genzano, che realizzeranno alcuni quadri infiorati su strada all’ingresso di via IV Novembre e di via Roma.

Sul manifesto, che pubblicizza la prima edizione dell’evento, compare la dicitura “maestri infioratori”, senza però che sia stato eseguito l’iter necessario della richiesta di patrocinio del Comune da parte degli artisti genzanesi coinvolti. Un gioco di parole accostato al nome di Genzano, con l’aggiunta tra l’altro di un logo che cita la “tradizionale infiorata dal 1778”.

L’articolo 11 del regolamento della Tradizionale Infiorata di Genzano così recita: “Il titolo di Maestro Infioratore e di Capopezzo della tradizionale Infiorata di Genzano di Roma non può essere utilizzato, singolarmente o per il tramite di associazioni, per la realizzazione di quadri infiorati in manifestazioni che si tengono al di fuori della nostra città, se non previa richiesta di patrocinio all’Amministrazione comunale, con presentazione preventiva del bozzetto da realizzare e l’obbligo di inserire, nel materiale divulgativo dell’evento, oltre allo stemma comunale, anche il marchio della Tradizionale Infiorata di Genzano di Roma“.

Insomma, un incidente diplomatico su cui ad oggi ancora non è chiaro come intenda intervenire il Comune di Genzano, che per omaggiare la secolare tradizione locale ha ripiegato – non senza polemiche – su pochi quadri realizzati nel parco Sforza Cesarini, per assicurare un ingresso contingentato ed in sicurezza, al posto del caratteristico tappeto su via Italo Belardi, peraltro con una scarsa pubblicità.

E’ evidente il contrasto con l’Amministrazione comunale di molti artisti di Genzano che, non trovando riscontro alle proprie proposte per rispettare maggiormente la tradizione locale, nonostante l’emergenza sanitaria, hanno disertato il bando per la presentazione dei bozzetti, non partecipando agli eventi infiorati delle scorse settimane.

Da segnalare anche che sul manifesto di Ciampino compare un logo che riporta la dicitura di quello ufficiale genzanese con scritto “Dal 1778 tradizionale Infiorata di Genzano di Roma”, creando ancora più confusione in merito sulla tradizione genzanese.

Michela Emili

Più informazioni
commenta