Quantcast
Castel Gandolfo, Angeletti (FdI) sulla mobilità al Lago Albano: "Accesso disabili, che fine hanno fatto i contributi regionali?" - Castelli Notizie
POLITICA

Castel Gandolfo, Angeletti (FdI) sulla mobilità al Lago Albano: “Accesso disabili, che fine hanno fatto i contributi regionali?”

accesso disabili spiaggia

“A Castel Gandolfo torniamo a parlare di accessibilità, ossia della possibilità che le persone con problemi fisici hanno di usufruire di tutti quei servizi di normale utilizzo per la stragrande maggioranza delle persone”.

Così, in una nota stampa, il presidente del Circolo di Fratelli d’Italia “Giorgia Meloni” di Pavona di Castel Gandolfo Fabio Angeletti.

“Fratelli d’Italia, e in particolare il Circolo Giorgia Meloni di Castel Gandolfo, continua a far rimanere alta l’attenzione dell’opinione pubblica tutta, e non solo di quella castellana, sulla totale mancanza di sensibilità che l’Amministrazione di Castel Gandolfo sta continuando a mostrare nei confronti di quelle persone che devono rinunciare a usufruire delle nostre spiagge lacuali perché ancora non si è fatto nulla per abbattere le barriere architettoniche poste tra Via Spiaggia del Lago e l’accesso ad alcuni stabilimenti balneari”.

“È di qualche mese fa” prosegue Angeletti “l’intenzione del Sindaco Milvia Monachesi di chiedere alla Regione Lazio il contributo a tale scopo, per iniziare a lavorare alla stesura del PEBA (Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche). Ci vorrà molto tempo e sicuramente questa maggioranza non riuscirà a vedere la luce di questo importantissimo documento. Tuttavia, grazie a noi, si è messo in moto quel meccanismo amministrativo necessario per la sua attuazione”.

“Mentre tra le forze di opposizione” va avanti Angeletti “c’è ancora chi continua a preoccuparsi dell’estrema altezza del pelo dell’erba, il Circolo Giorgia Meloni di Castel Gandolfo continua a parlare di barriere architettoniche e del loro completo abbattimento, ma dal n° 7 di Piazza della Libertà continuano ad arrivare un silenzio assordante e un menefreghismo totale”.

Barriere_Architettoniche_CastelGandolfo

“L’accesso all’arenile non è l’unico dei problemi che si trovano ad affrontare i diversamente abili al Lago Albano di Castel Gandolfo: vi è anche il problema degli spostamenti in spiaggia e in acqua. La Regione Lazio, con la Legge Regionale n° 8/19, grazie a un emendamento del nostro consigliere regionale Giancarlo Righini ha promosso misure per facilitare l’accesso alle spiagge e la relativa fruizione, anche ai fini della balneazione alle persone diversamente abili.

E lo ha fatto concedendo contributi in conto capitale ai comuni costieri e lacuali per l’acquisto di apposite carrozzine o sedie mare, pedane, passerelle e altri strumenti. Parliamo” evidenzia Angeletti “della bellezza di € 450.000,00 in tre anni (200.000,00 per l’anno 2019, 150.000,00 per l’anno 2020 e 100.000,00 per l’anno 2021) a disposizione dei comuni che ne abbiano fatto domanda”.

“Il Circolo Giorgia Meloni di Castel Gandolfo, a questo punto”, conclude il suo presidente Fabio Angeletti, “pone al Sindaco Monachesi tre semplici domande: Quando sono state richieste le somme sopra citate? Cosa è stato acquistato con quel denaro? A chi è stato distribuito il materiale acquistato?”.

Più informazioni
commenta