Quantcast
Castel Gandolfo, tuffo di mezzanotte finito in tragedia. Disposta autopsia per accertare malore 49enne - Castelli Notizie
CRONACA

Castel Gandolfo, tuffo di mezzanotte finito in tragedia. Disposta autopsia per accertare malore 49enne

cadavere lago albano 2

Una serata finita in tragedia per il 49enne di origini romene, senza fissa dimora, che è stato trovato cadavere nelle acque de lago Albano, a Castel Gandolfo. Un macabro ritrovamento che ha scosso i bagnanti che affollavano l’arenile e le acque lacuali in una calda giornata agostana.

Il ritrovamento del corpo è avvenuto nella mattinata di oggi, ma l’uomo mancava dalla sera precedente, quando intorno alla mezzanotte si era tuffato in acqua senza fare più ritorno. Sono intervenuti i sommozzatori dei vigili del fuoco per recuperare il corpo, avvistato da alcuni canoisti del vicino circolo. A seguire le indagini sono i Carabinieri della compagnia di Castel Gandolfo, che stanno ricostruendo l’accaduto. Si propende per una morte accidentale.

L’uomo si trovava, infatti, con un amico, sulle rive del lago, nei pressi del ristorante “La Quintessa”, quando ha deciso di fare un bagno, e poi, probabilmente colto da malore, è annegato. Si presume che entrambi fossero ubriachi, l’allarme è scattato dunque solamente la mattina seguente, quando purtroppo non c’è stato più nulla da fare. Sulle ricerche dell’uomo si erano attivati i vigili del fuoco di Marino, fino a quando non è stato avvistato il corpo.

I fatti dovranno poi essere ora accertati dall’esame autoptico, cui il corpo del 49enne, trasferito all’ospedale Tor Vergata, verrà sottoposto per disposizione dell’autorità giudiziaria.

Più informazioni
commenta