Quantcast
Frascati - Ripavimentate le strade dopo i lavori alla rete elettrica. Quali vantaggi per la città? - Castelli Notizie
CRONACA

Frascati – Ripavimentate le strade dopo i lavori alla rete elettrica. Quali vantaggi per la città?

0-1-3

Sono in dirittura d’arrivo gli imponenti lavori avviati lo scorso aprile per il potenziamento della rete elettrica da parte di E-distribuzione, che nei mesi scorsi interessarono buona parte delle vie del centro cittadino di Frascati, sviluppandosi fino alla vicina Grottaferrata. Un investimento di 1,5 milioni di euro per potenziare e digitalizzare la rete elettrica nei Comuni di Frascati, GrottaferrataRocca di PapaMarino e Monte Porzio Catone per migliorare il servizio elettrico e ridurre al minimo (si parla di minuti se non di secondi) la durata di eventuali disalimentazioni con manovre da remoto. Tradotto: un vantaggio notevole per i cittadini visto che in futuro eventuali guasti e interruzioni di corrente elettrica (per i quali prima si doveva attendere anche diverse ore l’intervento di un operatore), verranno risolti in tempi molto più rapidi rispetto ad oggi, grazie al nuovo sistema di collegamento da remoto tra le varie cabine.

Lavori che, come spesso accade in questi casi, sollevarono nei mesi scorsi polemiche e in alcuni casi attirarono feroci critiche da parte di cittadini, commercianti e semplici visitatori, a causa dei disagi provocati dai numerosi scavi. In molti, vestiti per l’occasione i panni del tecnico di cantiere, del manovale o del direttore dei lavori, si erano sperticati nel suggerire modalità di intervento alternative, tempistiche diverse e altro ancora, pur di intervenire nei commenti che per qualche settimana hanno tenuto banco sui social e che hanno riguardato parcheggi mancanti, strade interrotte, deviazioni improvvise, percorsi obbligati e lunghe file…Gran parte del centro città, a partire da via Sciadonna, passando per Borgo San Rocco, Largo Pentini, fino ad arrivare nella parte alta di piazza Marconi, è stata infatti interessata dagli scavi utili all’installazione di nuovo cavo interrato lungo circa 13 km e la posa di nuove apparecchiature elettromeccaniche nelle cabine di trasformazione telecontrollate.

“Nonostante la grande sinergia con l’Ufficio tecnico del Comune di Frascati e l’amministrazione comunale – ha detto Giuseppe Fasolino, responsabile del Centro progettazione e lavori del Lazio per E-Distribuzione – sicuramente si sono verificati dei disagi per la cittadinanza, ma è necessario ricordare che a fronte di questi si avrà un evidente e tangibile miglioramento della qualità del servizio elettrico. Abbiamo fatto il massimo possibile per rendere fruibile la viabilità sia nel periodo estivo, molto importante dal punto di vista turistico-ricettivo per la città di Frascati, che per la riapertura delle scuole.

Proprio a questo proposito in questi giorni è stato ultimato il ripristino della pavimentazione sulle strade in asfalto dove siamo intervenuti con gli scavi, mentre le vie interessate dai san pietrini erano state ripristinate quasi contestualmente all’esecuzione dei lavori già nei mesi scorsi. Attualmente stiamo effettuando gli interventi di raccordo e messa in servizio dei cavi, così da rendere poi operativo il servizio”.

0-7
0-6-1
0-3
0-2-5
0-1-3
0-5-1
0-4-2
0-9-1

Ecco dunque spiegati i rallentamenti che negli ultimi giorni avevano risvegliato polemiche e timori: la pavimentazione dell’asfalto e il ripristino della segnaletica orizzontale da parte della ditta CSC di Velletri, che ha interessato via Sciadonna, via Postorino con l’attraversamento pedonale di fronte al plesso scolastico di Villa Innocenti, piazza Marconi e vie limitrofe. Un disagio affrontato dalla città che auspicabilmente avrà il suo contraltare in un servizio effettivamente più efficiente.

Claudia Proietti

Più informazioni
commenta