Quantcast
Velletri - Ognibene (LeU) ricorda Willy Monteiro e guarda ai rifugiati afghani: "Far rumore per ogni principio umano violato" - Castelli Notizie
POLITICA

Velletri – Ognibene (LeU) ricorda Willy Monteiro e guarda ai rifugiati afghani: “Far rumore per ogni principio umano violato”

ognibene

“Un anno fa ci hai insegnato a non voltare le spalle, ad esserci per gli amici con coraggio e altruismo. Non ci sarà mai giustizia per un sorriso così bello, spento negli anni più spensierati della vita. Noi non ti dimenticheremo mai”. Con queste parole il consigliere regionale veliterno Daniele Ognibene, capogruppo di Liberi e Uguali, ha ricordato nei giorni scorsi il tragico assassinio di Willy Monteiro Duarte, il giovane di Paliano ammazzato barbaramente lo scorso anno a Colleferro.

L’esponente politico di Velletri non ha dimenticato quanto avvenuto al giovane di origini capoverdiano, e lo ha ricordato attraverso un post social, lui che ha poi volto lo sguardo anche a quanto sta accadendo in Medio Oriente.

Daniele Ognibene
Daniele Ognibene

“In questi giorni – ha dichiarato Daniele Ognibene – stiamo assistendo all’ennesimo atto di vigliaccheria dell’Europa. Non accogliere i rifugiati afghani, quelli per cui ci piace tanto fare post social pieni di tristezza e rammarico, non ha senso e va contro le idee fondamentali su cui si fonda l’Europa”.

“Bruxelles – ha dichiarato nei giorni scorsi il consigliere regionale di LeU – è pronta a sborsare 600 milioni di euro ai Paesi asiatici che si facciano carico dei rifugiati. Dopo 20 anni di presenza in quei territori, una bella lavata di mani. Di cosa abbiamo paura? Delle reazioni dei populisti?! Nell’articolo 10 della nostra Costituzione c’è scritto: “Lo straniero, al quale sia impedito nel suo Paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica”. E gli stessi fondamenti si trovano anche nelle altre Costituzioni dei Paesi europei.

Non solo, c’è anche il “Non lederai il diritto dello straniero o dell’orfano e non prenderai in pegno la veste della vedova” dell’Antico Testamento, su cui, piaccia o meno, si fonda la nostra cultura. E in questo generale immobilismo sembra che in molti si siano convinti che non possano fare nulla per cambiare le cose. Ed è l’errore più grande. La Lega di Salvini propone d’accogliere soltanto donne e bambini; Fratelli d’Italia vuole i Paesi confinanti. E la sinistra? Serve tornare a fare rumore, a dimostrare il proprio dissenso in tutti i modi. Per ogni principio umano violato”, ha aggiunto Ognibene.

Più informazioni
commenta