Quantcast
Monte Compatri - Incendio a Pratarena fino alla Collina degli Asinelli: "Un atto doloso gravissimo" - Castelli Notizie
CRONACA

Monte Compatri – Incendio a Pratarena fino alla Collina degli Asinelli: “Un atto doloso gravissimo”

incendio pratarena

Un pericolo scampato e tanta paura nel pomeriggio di ieri, a causa del vasto e minaccioso incendio che ha interessato località Pratarena a Monte Compatri, per poi estendersi nelle zone attigue. Intorno alle ore 15 vigili del fuoco e diverse squadre di protezione civile, sono giunti sul posto, con l’ausilio anche di un mezzo aereo.

Le fiamme spinte dal forte vento, dalla costa di Molara hanno raggiunto in poco tempo la parte alta di Pratarena fino ad arrivare alla “Collina Degli Asinelli”, dove è stato necessario attuare le misure per l’evacuazione di tutti gli animali presenti presso la fattoria didattica. Paura anche per i residenti della zona alta di Pratarena, dove le fiamme hanno raggiunto alcune abitazioni.

Le operazioni di spegnimento e bonifica sono terminate intorno alle ore 21 – come racconta il presidente della Protezione civile di Monte Compatri, Andrea Sciacqua -. Un ringraziamento speciale da parte nostra va a tutte le associazioni di Protezione Civile che sono intervenute in supporto, alle varie squadre dei Vigili Del Fuoco e alle Forze Dell’ordine. Carabinieri della locale stazione, Carabinieri Forestali e Polizia Locale. Infine un ringraziamento alla Sala Operativa dell’Agenzia Regionale Di Protezione Civile del Lazio, per il supporto che ci ha dato inviando sul posto 4 Elicotteri di cui tre della flotta Regionale ed uno dei Carabinieri Forestali, i quali si sono riforniti presso la vasca da 18.000 litri collocata in località Molara di proprietà della Beta 91″.

“Questo è un atto doloso gravissimo che colpisce e distrugge il nostro territorio – ha aggiunto Sciacqua -. Coloro o colui che ha creato tutto questo senza pietà, non pensa e non si fa scrupolo della situazione di grave pericolo nella quale mette le persone, le abitazioni circostanti e la fauna selvatica del luogo”.

Solo qualche ora prima i volontari della Protezione civile Beta 91, insieme ad altri volontari, erano intervenuti in ausilio ai vigili del fuoco per un incendio divampato in Via Casale Mazzini in località Monte Doddo, dove è stato interessato un terreno agricolo con coltivazione di uliveti. L’incendio è stato represso in un paio d’ore circa.

Più informazioni
commenta