Quantcast
Il Comitato Ambiente e Salute Velletri ha ribadito il NO al Biometano a Colle San Clemente, coi rinforzi da Genzano e Lanuvio - Castelli Notizie
Attualità

Il Comitato Ambiente e Salute Velletri ha ribadito il NO al Biometano a Colle San Clemente, coi rinforzi da Genzano e Lanuvio

Fabio Taddei

Velletri, incontro pubblico del comitato tutela ambiente e salute con la partecipazione di vari politici e associazioni locali. Taddei: “Dobbiamo fare di tutto per evitare la costruzione dell’impianto a biometano a Colle San Clemente”

Nel pomeriggio di sabato 18 settembre presso il piazzale antistante il ristorante Eugenio, nella zona dei 5 archi, a Velletri, si è svolto il secondo incontro pubblico del Comitato Ambiente e Salute Velletri finalizzato ad esporre le ragioni per le quali è necessario opporsi con fermezza alla realizzazione dell’impianto a biometano a Colle San Clemente.

Francesca Argenti Velletri
L’assessora Francesca Argenti

Durante l’assemblea, presieduta dal presidente del comitato Fabio Taddei, sono intervenuti diversi rappresentanti istituzionali veliterni e dei Comuni limitrofi: l’assessora all’ambiente Francesca Argenti e i consiglieri veliterni Walter Bagaglini e Paolo Felci per il Comune di Velletri, il consigliere lanuvino delegato all’agricoltura Paolo Evangelista, l’ex Sindaco e attuale consigliere di Genzano. Inoltre, Taddei ha letto il comunicato del presidente di ASPAL Lazio Stefano Giammatteo, non fisicamente presente poiché impegnato nella vendemmia, e sono stati chiamati a parlare Enrico del Vescovo, presidente della sezione dei Castelli Romani di Italia Nostra, Gino Antonietti, tesoriere del Comitato Ambiente e Salute Velletri e Antonietta Peretti, cittadina che abita e lavora molto vicino a dove dovrebbe sorgere l’impianto.

Presenti, sebbene senza intervento pubblico, anche il consigliere veliterno Andrea D’Agapiti, i consiglieri comunali di Genzano Flavio Gabbarini, Piergiuseppe Rosatelli e Cristian Di Veronica (che hanno subito protocollato un’interrogazione consiliare in merito, ndr), il consigliere comunale di Lanuvio Paolo Evangelista e gli altri membri del direttivo del comitato: il vicepresidente Antonio Beccia, il segretario Fabrizio Muscedere e i consiglieri Sabrina Moretti, Loris Landi, Andrea Fabrizi e Filippo Orlandi.

Incontro Comitato Velletri
Evangelista, Taddei, Di Veronica, Gabbarini, Felci, Rosatelli e Bagaglini

Molti sono stati i temi toccati durante l’incontro, al quale hanno assistito una settantina di persone: dal rischio di inquinamento dell’aria e delle falde acquifere sotterranee ai problemi alla viabilità che il via vai di mezzi pesanti provocherebbe, dal ricorso al TAR alla necessità di collaborazione e sostegno reciproco da parte dei comuni castellani, in particolare Velletri, Aprilia, Genzano e Lanuvio, e di mobilitazione della cittadinanza, dalla mala gestione del problema dei rifiuti da parte della regione Lazio e della Città Metropolitana alla volontà di trovare soluzioni alternative, come per esempio il compostaggio di comunità, per smaltire i rifiuti umidi.

Infine, tutti i relatori hanno ribadito la pregevolezza della periferia agricola veliterna, un paesaggio e un territorio deve essere preservato e tutelato dalle speculazioni dei poteri economici.

Fabio Taddei
Fabio Taddei

L’assemblea pubblica è durata circa due ore e si è conclusa con i ringraziamenti e i saluti del Comitato Salute e Ambiente Velletri, che ha invitato tutti i cittadini a partecipare alle prossime iniziative: “Vi ringraziamo per essere venuti, la vostra presenza è energia vitale per noi”, ha dichiarato Fabio Taddei.

“Abbiamo in programma di mettere dei banchetti sul corso a Velletri nei prossimi giorni in modo da sensibilizzare ancora più persone. Vorremmo fare anche una manifestazione, adesso vediamo come organizzarla. Dobbiamo essere tanti e farci sentire”, ha concluso.

BETTY MAMMUCARI


A BREVE L’APPROFONDIMENTO SULL’INCONTRO, CON GLI INTERVENTI DEI CONVENUTI

commenta