Quantcast
Velletri - Acea Run Rome Marathon, Free Runners presenti in gara con 8 atleti - Castelli Notizie
SPORT

Velletri – Acea Run Rome Marathon, Free Runners presenti in gara con 8 atleti

Gruppo-Staff
Gruppo-Staff
Pietro-Oriana-e-Moira-alla-partenza

Domenica 19 settembre 2021, finalmente si corre l’edizione 2020 dell’Acea Run Rome The Marathon. Rinviata più volte causa covid, si doveva correre a marzo 2020, si è scelto di fare la partenza all’alba, una scelta sicuramente indovinata. Negli occhi di molti dei 7500 atleti, durante l’inno di Mameli, sono scese lacrime di gioia. Allo start, dato alle 6,45 dai Fori Imperiali, è esplosa tutta grinta, la gioia e sciolta la tensione accumulata in tutti questi mesi. I partecipanti hanno potuto godere la bellezza di una Roma deserta e silenziosa, per loro mai stata così bella. La vittoria è andata per gli uomini al Keniano Clement Langat Kiprono che ha concluso i 42,450 km in 2h08’23, mentre la connazionale Peris Lagat Jeromo in 2h’29,29 si aggiudica la gara femminile.

Angelo-al-37°-km

I Free Runners non potevano certo mancare questo appuntamento. Presenti in gara con otto atleti tra i quali due debuttanti nella gara regina dell’atletica: un ottimo Giulio Costantini che conclude in sesta posizione di categoria M50 in 3h’05,43 e Pierluigi Rizzi, che ha deciso di fare questa avventura 10 giorni prima della data della partenza, conclude con il bel tempo di 3’51,27; grande prestazione di Angelo Colucciello che ha concluso in quinta posizione di categoria M60 in 3’27,58; non da meno la “guerriera” Oriana Quattrocchi venticinquesima donna in gara e quarta F35 in 3’31,48; bravissima anche l’altra ragazza free Moira Talone che conclude in 4h’08,34; bene Americo Talone che chiude in 5h’08,59; Cesarino Bianchi taglia il traguardo in 6h’12,34 e il Senatore della Maratona di Roma, titolo spettante a chi ha partecipato a tutte le edizioni, Pietro Bernardo conclude in 6h’28,23.

Giulio-Costantini

Capitanati dai responsabili Maurizio Pacifico e Emilio Lodoli, divisi in due gruppi per preparare il servizio ristoro e spugnaggio, situato al 37° km in via del Corso, si sono occupati con entusiasmo di sostenere, incitare e ristorare tutti i partecipanti, i volontari: Federico D’Amato, Franco Piermarteri, Gianluca Belardini, Pina Pacifico, Romina La Capra, Dominga, Mauro e Lucilla Rapali, Enrica Bernardi, Nicoletta Sportelli, Doriana Lucatelli, Rita Ippoliti e Cristina Marroni

Più informazioni
commenta