Quantcast
All'Ospedale dei Castelli il concerto "Senza Respiro" è stato dedicato al 36enne Gigi Piegari, recentemente scomparso - Castelli Notizie
Attualità

All’Ospedale dei Castelli il concerto “Senza Respiro” è stato dedicato al 36enne Gigi Piegari, recentemente scomparso

concerto senza respiro

E’ stato dedicato a Gianluigi Andrea Piegari, il 36enne medico di Albano morto nei giorni scorsi piegato dal Covid, il concerto “Senza Respiro” ospitato domenica mattina all’ingresso dell’Ospedale dei Castelli (Ariccia).

Sulle note di Ennio Morricone il concerto è stato dedicato agli operatori sanitari, con note che sono risuonate ancora più forti per Gianluigi Andrea Piegari e per ricordare chi come lui non ce l’ha fatta.

concerto senza respiro

La bellissima musica dell’orchestra da Camera di Frosinone si è diffusa in tutte le stanze dell’ospedale e le parole interpretate da Gioia Spaziani hanno toccato i cuori. “La nostra vita da eroi era appena cominciata. Ma quali eroi? Non ci siamo mai sentiti eroi, né prodi, né valorosi. Abbiamo semplicemente prestato servizio al Pronto Soccorso. Abbiamo scelto di fare il medico con serietà e dedizione. Perché ci crediamo? Si. Perché siamo mossi da ideali straordinari? Si. Perché possediamo poteri soprannaturali. A volte si. Ma anche e soprattutto perché non ne possiamo fare a meno, è la nostra vita” (tratto da “Senza Respiro – impegno, resilienza, coraggio. Un anno di Covid-19”, il volume con le esperienze degli operatori della ASL Roma 6).

senza respiro NOC
Più informazioni
commenta