Quantcast
"Calamità naturali e l'assurdità del Green Pass obbligatorio": il grido di dolore degli agricoltori dell'ASPAL, che si appellano ai sindaci - Castelli Notizie
Attualità

“Calamità naturali e l’assurdità del Green Pass obbligatorio”: il grido di dolore degli agricoltori dell’ASPAL, che si appellano ai sindaci

kiwi2

Dopo la 90^ Festa dell’Uva e dei Vini di Velletri, l’ASPAL LAZIO, che ne è stata protagonista, torna a tuonare contro la situazione di grave crisi in cui si trovano le aziende agricole del territorio.

Secondo l’associazione autonoma e spontanea di rappresentanza del settore agricolo, la grandinata che ha colpito una parte della provincia di Latina mercoledì 13 ottobre 2021, ha aggravato ancor di più un settore già duramente provato.

kiwi

“Un duro colpo in particolare per il kiwi – ha evidenziato il Presidente Stefano Giammatteo -. Kiwi che già ha dovuto fare i conti con la moria che l’ha colpito anche quest’anno, iniziata qui nel Lazio esattamente 3 anni fa, che ad oggi ci ha fatto perdere circa il 50% della produzione. Oltre a questa fitopatia, le gelate primaverili e le continue grandinate sul nostro territorio, ultima quella di mercoledì, hanno dato il colpo di grazia ad un settore che ormai è solo pieno di debiti.

Come se non bastasse – ha aggiunto Giammatteo – ora è arrivato anche l’obbligo del Green Pass per i posti di lavoro all’aperto. Così se prima era difficile reperire manodopera, adesso è praticamente impossibile. Il nostro settore non può più andare avanti così e lo diciamo da prima che iniziasse la pandemia…La politica purtroppo continua a pensare alle campagne elettorali e se ne frega di risolvere i nostri problemi. A questo punto – ha concluso il numero 1 dell’Aspal – facciamo almeno un appello ai sindaci delle nostre zone, affinché intervengano loro che rappresentano il nostro territorio…”.

commenta