Quantcast
Frascati Verde sul caro mensa: "Fasce Isee, riduzioni per chi ha più di un figlio e sì al pasto domestico" - Castelli Notizie
POLITICA

Frascati Verde sul caro mensa: “Fasce Isee, riduzioni per chi ha più di un figlio e sì al pasto domestico”

calicchia masi

Olga Masi, delegata uscente alle Politiche Scolastiche e Irene Calicchia, in qualità di consigliere comunale della possibile amministrazione Mastrosanti, entrambe facenti parte della lista Frascati Verde, si rivolgono alle famiglie delle scuole di Frascati che in queste settimane sono state interessate dal rincaro del servizio di refezione scolastica:

calicchia masi

“Come membri della possibile futura amministrazione a guida Mastrosanti, in questi giorni abbiamo ricevuto tante domande su come siano stati possibili gli aumenti riguardanti il servizio di refezione scolastica. Proveremo a rispondere alle famiglie con la massima trasparenza e con la massima consapevolezza avendo a cuore, in particolar modo, le problematiche sociali che la pandemia ha portato con sé. Entrando nel vivo del nuovo servizio di refezione scolastica, vogliamo portare a conoscenza che in realtà la nuova concessione all’ATI Vivenda SpA e Itaca Ristorazione e Servizi Srl, in una situazione pre-pandemica avrebbe avuto come effetto una diminuizione del costo del pasto, che per gli utenti sarebbe passato da euro 5,52 – costo reale del pasto, di una cui parte il comune si faceva – sino a euro 4,45.

Purtroppo, l’obbligo del distanziamento nelle aule scolastiche ha portato all’impossibilità di usufruire degli spazi precedentemente adibiti nelle strutture a refettorio e l’obbligo di servizio dei pasti all’interno delle singole aule. Gli 0.47 centesimi di differenza, tra lo scorso anno e l’anno in corso, infatti, sono la diretta conseguenza del surplus di personale impiegato da parte della concessionaria nell’erogazione del servizio, della igienizzazione delle aule e della fornitura del materiale monouso compostabile.

Occorre rendersi conto che, gli effetti di un commissariamento, non dipendenti dalla nostra volontà, nella quotidianità e non solo, sono spesso devastanti e creano spiacevoli situazioni come quella che state vivendo voi genitori di bambini che frequentano le scuole materne ed elementari del nostro territorio. Aver portato Frascati a uno stallo non ha consentito di portare avanti le delibere di normale amministrazione come quella della mensa scolastica, che hanno sempre visto il Comune garantire soprattutto alle famiglie economicamente più fragili la copertura di una parte della spesa, come sopra evidenziato nel dettaglio.

Il nostro impegno nei vostri confronti e di tutti i genitori delle scuole del territorio, sarà volto a studiare dei meccanismi di riduzione progressiva relazionati all’ISEE e al numero dei figli che utilizzano il servizio di refezione scolastica, tutelando in primis le famiglie appartenenti alle fasce più fragili della popolazione.

Anche se ci auguriamo comunque che venga presa in considerazione  la possibilità di  consentire il pasto domestico in tutti gli istituti comprensivi del nostro territorio, come votato all’unanimità in Consiglio Comunale. In merito ai quesiti inerenti, invece, i crediti pregressi e alle modalità di pagamento del servizio in questione possiamo informare che:

• I crediti pregressi, visibili sulla piattaforma Planet School raggiungibile con le vecchie credenziali, saranno rimborsati secondo quanto comunicato dagli Uffici Comunali

• Il nuovo servizio dovrà, invece, essere pagato direttamente alla concessionaria, con modalità di pagamento tracciabili”.

Più informazioni
commenta