Quantcast
Genzano - Ingiurie in Commissione Urbanistica, presentata Mozione di Biasimo contro l'assessore Castelli - Castelli Notizie
POLITICA

Genzano – Ingiurie in Commissione Urbanistica, presentata Mozione di Biasimo contro l’assessore Castelli

Intervento-Gabbarini-458x330

Il dibattito politico a Genzano ha assunto toni che travalicano il democratico confronto tra maggioranza e opposizione, in merito alla delicata questione dello sviluppo urbanistico della città. Lo screzio, giunto anche a ingiurie, sebbene non trascritte nei verbali, è quello intercorso in commissione tra i consiglieri di opposizione Flavio Gabbarini e Piergiuseppe Rosatelli, con l’assessore competente in materia Giancarlo Castelli. Quest’ultimo, stando alla mozione presentata dagli stessi Rosatelli e Gabbarini – insieme a Di Veronica e Neglia -, durante il suo intervento in commissione, “usava una serie di parole offensive anche sul piano personale nei confronti dei due Consiglieri Comunali che stavano svolgendo il proprio ruolo e tutto questo alla presenza anche dei Consiglieri Pavan, Borri, Pellis, Ercolani, Bevilacqua, Mancini”. Offese che senza troppo mistero hanno fatto riferimento al numero 71 della smorfia napoletana.

gabbarini rosatelli

I fatti risalgono a questa estate, quando, discutendo in commissione del piano di rigenerazione urbana sottoposto ai consiglieri presenti, è stato sottolineato che l’iter non poteva essere avviato prima della nomina del nuovo responsabile di settore, posizione rimasta vacante fino al mese di settembre.

Entrambi i consiglieri, Gabbarini e Rosatelli, con note distinte, dopo la commissione tenutasi il 13 luglio scorso, hanno evidenziato che “il progetto non è stato redatto dall’Ufficio Tecnico ma dall’Assessore”, e che – come si legge nella nota di Rosatelli – “indipendentemente dalla competenza dell’assessore, un approfondito esame della proposta non possa prescindere da una discussione con chi prima deve sottoscrivere gli atti e poi dovrà applicare le norme una volta che questi saranno approvati”.

Dai verbali, infatti, risulta che alla domanda rivolta dal consigliere Rosario Neglia, su chi avesse redatto il progetto, anticipando la questione di incompatibilità, l’assessore Castelli abbia confermato di essere stato lui, e per contro di non aver affidato alcun incarico esterno.

In merito Rosatelli, nella nota a sua firma, aveva ulteriormente precisato che: “Si ritiene scorretto procedere senza che l’Ufficio Tecnico svolga il suo ruolo che gli compete perchè questa gestione pseudo – privatistica potrebbe generare dubbi e sospetti sulla corretta amministrazione della cosa pubblica”.

Nella successiva commissione del 20 luglio, dopo le parole incriminate dell’assessore Castelli in risposta alle due note di Rosatelli e Gabbarini, si è preso atto delle contestazioni messe nero su bianco dai consiglieri di opposizione, e la presidente Pavan ha rimandato l’argomento all’arrivo del nuovo dirigente dell’area tecnica.

Ma la questione, contenuta in una mozione di biasimo del 30 luglio, a firma dei consiglieri Rosatelli, Gabbarini, Neglia e Di Veronica (Papalia non firmatario in quanto non presente alla commissione) non si è affatto sopita e verrà anzi discussa nel prossimo Consiglio comunale. Con tale nota i componenti della minoranza genzanese chiedono al Sindaco Carlo Zoccolotti di “esaminare attentamente la condotta tenuta dall’ing. Castelli, nella seduta della I Commissione Urbanistica del giorno 20 luglio 2021, invitandolo, con lettera scritta, ad operare correttamente nell’espletamento del proprio incarico rapportandosi con modi e termini rispettosi  nei confronti dei Consiglieri Comunali che rappresentano l’assise elettiva del comune di Genzano, scusandosi formalmente nei confronti dei consiglieri Rosatelli e Gabbarini gravemente offesi in quella seduta, oltre ad essere puntualmente rispettoso delle norme che sanciscono la divisione tra i poteri di indirizzo e quelli di gestione”.

Più informazioni
leggi anche
Cantina La Selva Genzano
Politica
Genzano – “Ex cantine sociali al riparo da speculazioni edilizie”: esultano Gabbarini, Di Veronica, Rosatelli e Neglia
commenta