Quantcast
Monte Porzio - Pulcini scrive ai maggiorenni: "Diventate parte attiva della comunità e delle associazioni" - Castelli Notizie
POLITICA

Monte Porzio – Pulcini scrive ai maggiorenni: “Diventate parte attiva della comunità e delle associazioni”

pulcini

Claudia Proietti

È rivolta agli 88 neo maggiorenni monteporziani l’iniziativa attraverso cui il sindaco Massimo Pulcini sta invitando e sensibilizzando i giovani verso una maggiore partecipazione alla vita sociale della città. Un invito per diventare parte attiva di una comunità in movimento, che per crescere ha bisogno soprattutto del sostegno e del coinvolgimento delle nuove leve. L’esortazione del sindaco è contenuta in una lettera cartacea che sta arrivando in questi giorni direttamente a casa dei neo diciottenni, forse poco avvezzi alla carta e più pratici di internet e canali social.

“18 anni sono una tappa fondamentale nella vita di ognuno di noi – recita la missiva – per questo, con grande piacere, desidero inviarti i miei auguri a nome della Città di Monte Porzio Catone. La maggiore età, più che un traguardo, è un punto di partenza nella vita di un cittadino che si affaccia con idee ed entusiasmo alla partecipazione attiva del territorio in cui viviamo. A tal proposito ci tengo a segnalarti la vasta rete dell’associazionismo locale che caratterizza il tessuto sociale del nostro Comune. Monte Porzio Catone vanta una vera e propria ricchezza costituita da tante persone che si adoperano attraverso il volontariato. Persone che svolgono ogni anno un lavoro determinante per la crescita della nostra città. […]

Il mio ruolo di sindaco – si legge al termine della lettera che contiene anche l’invito a ritirare la propria tessera elettorale e ad iscriversi all’Albo degli scrutatori – ogni giorno, mi porta ad incontrare e confrontarmi con moltissimi cittadini. Sarei felice di riceverti in Comune per conoscerti e condividere uno sguardo sui problemi e le prospettive della nostra città”.

Una lettera che si inserisce nel solco delle iniziative rivolte ai più giovani previste nel programma dell’UNICEF Città amiche dei bambini e degli adolescenti e che, anche alla luce degli ultimissimi risultati elettorali dove è emerso il preoccupante astensionismo dei cittadini e la crescente sfiducia verso le istituzioni, si rivela essere un contributo estremamente attuale.

“Un modo ulteriore – ha commentato Giordano Riccardi, consigliere delegato alle Politiche giovanili – per far sentire vicine le istituzioni, per aprire al confronto con i giovani, per informarli riguardo le opportunità che vengono loro offerte e per dare un chiaro esempio che la Casa comunale è veramente la Casa di tutti i cittadini di Monte Porzio Catone, sempre aperta e accogliente”.

Più informazioni
commenta