Quantcast
Monte Porzio - Confraternita di Sant'Antonino, il racconto dei 250 anni di una tradizione che unisce l'intera comunità - Castelli Notizie
Cultura

Monte Porzio – Confraternita di Sant’Antonino, il racconto dei 250 anni di una tradizione che unisce l’intera comunità

Quest’anno la cittadina di Monte Porzio Catone ha celebrato il giubileo della Confraternita di Sant’Antonino Martire: 250 anni di storia che raccontano la devozione al culto del martire siriano che la comunità monteporziana rinnova ogni 2 settembre con una festa attesa e partecipata da tutta la città. Grandi e bambini popolano le vie del paese che, in un perfetto connubio tra sacro e profano, tra momenti di raccoglimento squisitamente religiosi e parentesi dedicate alla convivialità e al divertimento, vengono animate nelle diverse ore del giorno e fino a tarda sera da processioni, cene rionali, serate danzanti e spettacoli pirotecnici. Quest’anno, proprio in occasione di un appuntamento così importante la Confraternita, tramite un’accurata ricerca e stesura da parte di Antonio Saluzzi, ha confezionato il libro Una storia lunga 250 anni, un omaggio straordinario che racconta la storia dell’istituzione nata nel 1771, le sue origini e il culto del santo patrono.

Generico ottobre 2021

In questa occasione Castelli Notizie ha deciso di raccogliere in un video le testimonianze di chi, in prima persona, ha contribuito a diffondere e a far conoscere le tradizioni e le finalità della Confraternita. Un importante tassello della comunità cittadina che, come ci ha raccontato il priore Antonino Claudi, affonda le radici in un lontano passato, giunto fino a noi grazie alla volontà e alla dedizione di chi ha portato avanti riti e usanze.

Di grande rilievo, come ci ha poi raccontato nel video Antonio Saluzzi, è stata anche la realizzazione del CD “Athleta Christi”, dedicato al Santo Patrono monteporziano, composto da 14 brani e realizzato dalla Corale Polifonica di San Gregorio Magno. Un’idea di Riccardo Ingretolli, responsabile del Gruppo Liturgico della Parrocchia di Monte Porzio, accolta con entusiasmo dal Maestro Gabriele Spampinato e realizzata grazie a  22 coristi, un organista, fonici e tecnici (Vincenzo Ricci ed Enrico Cupellini dello Studio di registrazione The Clap di Monte Porzio Catone).

Un intenso lavoro per una celebrazione unica, resa possibile grazie alla partecipazione di una comunità legata e vicina al suo santo patrono; la nostra testata, con semplicità, desidera lasciare questo video come concreta testimonianza di una grande e longeva tradizione cittadina.

 

commenta