Quantcast
Tennis - ATP Finals di Torino, Sinner batte Hurkacz e commuove con la sua dedica a Berrettini: "Idolo" - Castelli Notizie
Sport

Tennis – ATP Finals di Torino, Sinner batte Hurkacz e commuove con la sua dedica a Berrettini: “Idolo”

Jannik Sinner

Strepitoso Jannik Sinner alle Atp Finals di Torino. Il tennista azzurro, entrato nel torneo dopo il ritiro di Matteo Berrettini per infortunio, ha battuto il polacco Hubert Hurkacz 6-2, 6-2 nel suo match d’esordio, nel quale era praticamente condannato a vincere se voleva tenere viva la speranza di accedere alle semifinali.

Partita senza storia, che l’altoatesino ha condotto senza sbavature dal primo all’ultimo scambio, infiammando il palazzetto torinese e sorprendendo l’avversario.

E a fine partita Sinner ha commosso tutti con un pensiero speciale verso Berrettini: “Matteo sei un idolo”, le sue parole scritte con pennarello rosso sull’obiettivo della telecamera a bordo campo, condito da un cuore.

Col duplice 6-2 il 20enne azzurro di Sesto Pusteria ha riscattato la finale persa ad aprile con il polacco nel Masters 1000 di Miami. Ora servirà un’altra vittoria con Medvedev nella terza ed ultima gara del girone, per andare a caccia di un miracolo dopo aver ereditato la sconfitta di Berrettini.

“Questo torneo lo giochiamo per Matteo, mi dispiace che non sia riuscito a giocare: dobbiamo fare del nostro meglio ma abbiamo nel cuore Matteo e speriamo che si riprenda”, ha aggiunto poi al microfono l’altoatesino, arrivato a Torino  dopo il forfait per l’infortunio muscolare patito domenica scorsa durante il match contro Zverev del compagno di Davis.

“Sono felice, ho giocato veramente bene oggi. Contro il mio amico Hurkacz ho perso a Miami ma durante l’anno ho fatto esperienza per essere qui adesso e sono felice della mia prestazione”, ha aggiunto Sinner, che ha poi ringraziato il pubblico del PalaAlpitour: “All’inizio ero teso, giocare qui è incredibile. Mi fa piacere che siate venuti, so che è tardi ma grazie mille per il supporto”.

commenta