Quantcast
A Genzano l'Ecocity a testa altissima: vince la Lazio 2 a 1, coi genzanesi fermati dai legni - Castelli Notizie
Sport

A Genzano l’Ecocity a testa altissima: vince la Lazio 2 a 1, coi genzanesi fermati dai legni

Ecocity Genzano lazio

Match cruciale vinto dagli ospiti sempre più avanti in classifica. I padroni di casa escono con l’amaro in bocca.

ECOCITY GENZANO: Chinchio, Fusari, Terenzi, Lukaian, Bassani, Ghiotti, Lara, Chimanguinho, Di Risio, Costantini, Guedes, Sportoletti. All. De Bella

LAZIO: Tarenzi, Gedson, Lupi, Biscossi, Jota, Scalambretti, Nikao, T. Chilelli, Pezzin, Giulii Capponi, Flores, Anzini. All. A. Chilelli

MARCATORI: 2’51” s.t. rig. T. Chilelli (L), 18’16” Biscossi (L), 18’51” Lukaian (E).

AMMONITI: Fusari (E), Pezzin (L), Gedson (L), Ghiotti (E), Biscossi (L), Chimanguinho (E), Nikao (L)

ARBITRI: Angelo Bottini (Roma 1), Francesco Saverio Mancuso (Vibo Valentia) CRONO: Pierluigi Minardi (Cosenza)

Un grandissimo match, livello ed intensità pari alla serie A1, quello vinto questa sera dagli ospiti per 2 a 1, all’interno del PalaCesaroni di Genzano, dov’era di scena la 7^ giornata del raggruppamento C della Serie A2.

Coi 3 punti arpionati la Lazio vola sempre più in alto in classifica con 18 punti e 3 di distacco dalla seconda. La compagine castellana invece vede frantumarsi l’ipotesi di raggiungere la capolista e provare ad intravedere la parte più alta del tabellone, rimanendo così ferma a 13 punti (pur con un turno in meno rispetto ai biancocelesti, che erano a tiro di sorpasso). S

in dal fischio d’inizio sono i padroni di casa a dominare il possesso e rendersi più offensivi. I due che approcciano al meglio la partita sono Bassani e Fusani che si trovano facilmente e mettono paura alla retroguardia avversaria. Il ritmo di gioco cala e le due squadre si studiano a vicenda facendo tanto possesso palla ma poche conclusioni.

La prima frazione di gioco si conclude così in parità con un’azione ghiotta allo scadere di Fusari, che viene respinta dall’ottimo Tarenzi. Il primo tempo di certo non ci ha regalato le stesse emozioni del secondo, nel quale la Lazio entra con più cattiveria e fama agonistica, prendendosi tutto il campo e facendo rinchiudere l’Ecocity in difesa.

Gli animi si accendono al secondo minuto di gioco: Pezzin viene ammonito per simulazione, l’Ecocity batte rapidamente concludendo in porta, la Lazio riparte e grazie al prodigioso lavoro di Lupi conquista il calcio di rigore. A batterlo dal dischetto c’è Chilelli che non sbaglia e spiazza Chinchio. Il ritmo si abbassa e sembra che l’Ecocity accusi il colpo. Il mister De Bella fa capire che c’è ancora tempo per recuperare e rimontare il risultato. L’assetto non cambia per i padroni di casa che costruiscono ma non riescono a concludere in porta, grazie al grande ripiegamento dei biancocelesti.

MALEDIZIONE LEGNI

La Lazio sembra essere arrivata al limite. I padroni di casa provano a dare tutto pur di recuperarla. A dieci minuti dalla conclusione entra in scena il migliore in campo, ovvero Bassani, il più intraprendente ed in forma del match. Dal centrocampo fa partire un’azione personale dove salta l’avversario, calcia e prende un palo clamoroso. Il primo di una lunga serie. Sempre il numero 20 castellano si riprende la scena pochi minuti dopo con un’altra grande conclusione che prende la parte alta dei pali. La Lazio trema e chiama il time-out.

L’Ecocity rientra ancora più affamato di prima, e colpisce altri due pali prima con Morarei poi con Lukaian. Il pubblico è incredulo. De Bella si gioca il tutto per tutto con capitan Terenzi che fa da jolly. Proprio agli sgoccioli i castellani perdono una palla a centrocampo ben riconquistata da Biscossi, che poi a porta libera non fa altro che firmare il doppio vantaggio. Le speranze sono poche ma l’Ecocity ci prova ancora e trova il gol della bandiera con Lukaian. Il triplice fischio però arriva dopo pochi secondi dal gol e fa esultare gli ospiti che tornano a casa con tre punti e consapevoli di aver vinto il match più importante di questa prima parte della stagione.

Più informazioni
leggi anche
Cynthialbalonga Gladiator
Sport
Calcio, Serie D: a Genzano cinquina della Cynthialbalonga. 5 a 2 al Gladiator
Vincenzo Tuccillo Ecocity Genzano
Sport
Calcio a 5, Vincenzo Tuccillo (Ecocity Genzano): “Siamo già da Serie A”
commenta