Quantcast
San Cesareo, giovani protestano davanti al Circo contro l’utilizzo degli animali negli spettacoli: "Persone indifferenti" - Castelli Notizie
Attualità

San Cesareo, giovani protestano davanti al Circo contro l’utilizzo degli animali negli spettacoli: “Persone indifferenti”

“Giovedì sono passata su via Maremmana e quando ho visto la giraffa affacciata sulla strada ho capito che dovevamo fare qualcosa”. È nata così a Giorgia l’idea di organizzare un sit-in di protesta pacifica davanti all’Imperial Royal Circus di San Cesareo, per dire basta all’impiego degli animali negli spettacoli circensi.

La protesta si è svolta ieri alle 14, quando nove ragazzi si sono dati appuntamento davanti alla sede del circo di via Maremmana e si sono posti in un presidio pacifico con dei cartelli in cui si chiedeva l’abolizione dell’uso degli animali negli spettacoli circensi: “senza animali il circo è più umano”, recitavano i cartelli dei ragazzi, che hanno prolungato la loro protesta fino a sera.

La maggior parte dei passanti li ha ignorati, quando non addirittura scherniti, e all’evento cui erano previste una trentina di persone si sono presentati solo in nove a causa del maltempo e del giorno lavorativo: “È stato quasi avvilente vedere le facce indifferenti delle persone che si giravano dall’altra parte – ha confessato amareggiata Giorgia – addirittura una mamma ha detto ai figli di non guardarci, altri ci hanno riso in faccia, altri ancora ci hanno detto avete ragione, però…”.

Un muro di indifferenza che non ha scoraggiato questi ragazzi dal proseguire la loro battaglia, perché convinti che le attività circensi “si possano e si debbano fare senza gli animali”, esseri senzienti e meritevoli di rispetto non certo oggetti da intrattenimento. Già domenica 28 novembre il piccolo nucleo di protestanti è intenzionato ad organizzare un nuovo sit-in, cercando di coinvolgere associazioni animaliste e cittadini a sostenere l’iniziativa.

commenta