Quantcast
Elena Fattori (Sinistra Italiana) sul traffico sacchetti illegali: "Inasprire sanzioni per tutelare salute consumatori" - Castelli Notizie
Ambiente

Elena Fattori (Sinistra Italiana) sul traffico sacchetti illegali: “Inasprire sanzioni per tutelare salute consumatori”

Buste plastica

“700 milioni di euro. Questo è il valore del mercato dei sacchetti di plastica per contenimento e trasporto degli alimenti, quelli che in sostanza vengono dati da negozi, supermercati e venditori dei mercati rionali e ambulanti. Un giro di affari enorme che non poteva passare inosservato per le organizzazioni criminali. Solo nel 2020, il 50% dei sacchetti consegnati non era a norma. L’ultima retata del Nad (Nucleo Ambiente Decoro) della polizia locale di Roma Capitale ha portato alla comminazione di multe per 50 mila euro e il sequestro di 5 tonnellate di shoppers illegali.

Soprattutto piccoli commercianti, mercati rionali e ambulanti favoriscono l’uso di buste e sacchetti che non rispettano le indicazioni di legge provenienti dall’Unione Europea e dalle leggi nazionali, con un danno economico generale e ambientale enorme.
Gli obiettivi delle leggi vanno in direzione del riuso, del riciclo e dell’eliminazione graduale delle plastiche per gli alimenti.
Favorendo invece questo traffico, i consumatori non vengono garantiti a livello sanitario, il settore ci rimette economicamente e vengono immessi nell’ambiente sacchetti di dubbia provenienza non degradabili o compostabili.

Per questo motivo ho presentato un’interrogazione in Senato (http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=18&id=1320486) dove chiedo al Ministro della transizione ecologica di aumentare la pena amministrativa per quelle attività che decidono di usare sacchetti alimentari e di trasporto illegali, non aumentando la multa pecuniaria, ma prevedendo azioni sanzionatorie sull’attività stessa come chiusura temporanea e ritiro di licenza in caso di reiterazione”.

Senatrice Elena Fattori (Sinistra Italiana)

commenta