Quantcast
Frascati - Ruota panoramica e Luna Park cittadino, Mastrosanti: "Volontà dell'attuale amministrazione" - Castelli Notizie
POLITICA

Frascati – Ruota panoramica e Luna Park cittadino, Mastrosanti: “Volontà dell’attuale amministrazione”

ruota panoramica frascati
Solo stamattina parlavamo della  scritta verde  che da anni continua a far discutere e divide la città tra estimatori convinti e oppositori furibondi. Da pochi giorni l’oggetto del dibattito si è invece focalizzato su altro, spostandosi di appena due metri e concentrandosi sulla grande ruota panoramica installata in piazza Marconi nelle ultime 24 ore, in vista delle festività natalizie. Un’attrazione aggiunta in corsa dall’amministrazione Sbardella rispetto a quanto previsto dal bando del mercatino natalizio, che di certo non poteva passare inosservata e che desta perplessità in quanti temono che nei prossimi giorni creerà non pochi problemi relativi alla viabilità e al traffico cittadino. Problemi a costo zero per chi l’ha installata e senza nessun ritorno – almeno economico – per la città secondo l’ex sindaco Roberto Mastrosanti, oggi tra i banchi dell’opposizione, che ha puntualizzato sulla sua pagina facebook:
“A PROPOSITO DI MERCATINI, GIOSTRE E GIOSTRAI.
Chiariamoci subito, piaccia o non piaccia (per me è totalmente fuori contesto) la ruota panoramica è lì per volontà della nuova amministrazione. Il bando natalizio aggiudicato dal Comune nei mesi scorsi prevede casette in legno in passeggiata, alle Scuole Pie e a San Rocco, una giostrina classica con cavallini in passeggiata (non l’abnorme giostra che blocca Piazza San Pietro) e una offerta di spettacoli musicali e culturali a carico dell’operatore (che sembrerebbe verranno almeno in linea di massima fatti, compreso il concerto di Capodanno) in varie zone della città.
La creazione del “Luna Park Frascati” è volontà della attuale amministrazione e vale la pena evidenziare che per la collocazione della ruota e delle varie giostrine di contorno (che comunque producono reddito per chi le installa, essendo a pagamento per gli utenti) l’organizzatore non pagherà al Comune niente di più rispetto al prezzo di aggiudicazione, neanche a titolo di occupazione di suolo pubblico (almeno sino al 31 dicembre).
Insomma, non guadagnandoci niente, speriamo almeno che ai cittadini piaccia.
Ps Io soffro di vertigini quindi, ove anche avessi voluto, non ci sarei mai salito, la cosa che spero però che quei sedili così bassi siano sicuri per gli avventori. Ma quello lo avranno “certamente” verificato”.
commenta