Quantcast
Gli studenti del Liceo "Foscolo" di Albano premiati a Roma per un cortometraggio sul massacro del Circeo - Castelli Notizie
Cultura

Gli studenti del Liceo “Foscolo” di Albano premiati a Roma per un cortometraggio sul massacro del Circeo

Liceo Foscolo premiato

Donatella Colasanti e Rosaria Lopez, due ragazze romane vittime di una violenza brutale da parte di tre coetanei della Roma bene. Il massacro del Circeo, consumato in una villa tra il 29 e il 30 settembre del 1975, ha segnato la storia italiana per lo stupro e l’efferato omicidio di Rosaria, 19 anni, uccisa in una vasca da bagno, e Donatella, di 17, che riuscì a salvarsi dalla furia assassina solo perché si finse morta.

I loro aguzzini: Andrea Ghira, Angelo Izzo e Giovanni Guido, tre pariolini di estrema destra, poco più che ventenni, con un lungo curriculum come rapinatori e picchiatori. Ieri, in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, in ricordo di Donatella e Rosaria,  sequestrate, derise, umiliate, picchiate selvaggiamente, violentate per due giorni, che si è svolta una manifestazione al Teatro Argentina, a Roma, con la premiazione dei ragazzi del liceo classico “Ugo Foscolo”di Albano.

Sono stati, infatti, gli alunni del 4C ad aggiudicarsi il primo premio col cortometraggio “Volevo solo divertirmi”. E, piazzare al secondo posto, con tanto di menzione d’onore, la canzone “Chiudi i tuoi occhi” di Francesco Sorrentino del 5C.

“I due lavori presentati – dice orgogliosa Giuseppina Febbraro, docente di italiano e latino – sono il risultato di un articolato lavoro di ricerca e di approfondimento sul tema della Violenza contro le donne”.

“I ragazzi hanno dimostrato di avere una particolare sensibilità e hanno analizzato la tematica in tutte le sue sfaccettature e in modo estremamente originale, anche andando controcorrente, lo spirito di collaborazione e di gruppo è stata la loro arma vincente”, dichiara Eleonora Mattia, Presidente IX Commissione lavoro, pari opportunità, politiche giovanili, istruzione e diritto allo studio in Consiglio Regionale del Lazio.

La manifestazione, finanziata proprio con un emendamento della consigliera Eleonora Mattia con il premio destinato alle scuole superiori del Lazio, ha voluto stimolare la creatività degli studenti, per sensibilizzare le classi sul tema della violenza di genere. Gli studenti potevano cimentarsi in quattro ambiti diversi: Creazioni artistiche; Materiale audiovisivo; Elaborati scritti e Prodotti musicali.

La premiazione è stata accompagnata dagli artisti: Michela Rossi (“Sonno”), Veronica Pivetti, Francesca Inaudi e Davide Dose con la partecipazione dell’attrice Benedetta Porcaroli nella lettura di alcune poesie di Donatella Colasanti. Agli studenti del Foscolo andrà un voucher da 5 mila € per l’acquisto di materiale didattico.

“Vedere l’impegno che le classi hanno riposto nei progetti, nonostante la Dad e le difficoltà di due anni scolastici attraversati dalla pandemia, mi riempie di orgoglio e felicità. Il premio – conclude la consigliera – è stato finanziato anche per il 2022 e quindi proseguiremo anche il prossimo anno con questo impegno, così i giovani potranno mettersi in gioco per costruire dai banchi di scuola una cultura del rispetto e della non violenza”.

Liceo Foscolo premiato
Liceo Foscolo premiato
Più informazioni
commenta