Quantcast
Ariccia - Approvato il neo regolamento sul Comitato Gemellaggi, scontro in Consiglio anche sulla sede del Torrino a Palazzo Chigi - Castelli Notizie
Politica

Ariccia – Approvato il neo regolamento sul Comitato Gemellaggi, scontro in Consiglio anche sulla sede del Torrino a Palazzo Chigi

palazzo chigi ariccia

“Accuse false e pretestuose” così le ha definite il consigliere Danilo Costantini  – nel consiglio comunale del 22 novembre scorso – le affermazioni dei consiglieri di opposizioni Cora Fontana Arnaldi, Francesca Monsilio, Erico Indiati e Emilio Cianfanelli in merito alla contestata assegnazione di una sede di Palazzo Chigi, il Torrino,  all’associazione Palazzo Chigi 4.0.

La neo associazione, costituitasi a febbraio, si è poi iscritta all’Albo delle Associazioni ed ha presentato in data 18 agosto un progetto di alternanza scuola – lavoro e mediazione tra imprese e studenti, ritenuto valido dalla Giunta comunale, in forza del quale ha visto assegnata la prestigiosa sede del Torrino, prima appannaggio del Comitato Gemellaggi. Una decisione che – lamentano i firmatari dell’interrogazione – è stata presa senza discussione in Commissione cultura, sebbene fosse stat ampiamente richiesta.

“Rimproverate noi di non essere passati per la commissione cultura e voi per ben 20 anni avete avuto rapporti e relazioni con un comitato senza mai approvare con atto consiliare e nessun regolamento a riguardo – ha sentenziato il consigliere Costantini -. Avete cioè una trave nell’occhio ma continuate a vedere la pagliuzza negli occhi degli altri.
Il punto 4 dell’art. 90 dello statuto comunale permette l’assegnazione di spazi comunali per motivi di interesse pubblico, senza la convocazione di nessuna commissione”.

“Avevamo chiesto la commissione perchè la delibera di giunta non fa accenno al progetto di alternanza scuola lavoro che comunque ad Ariccia esiste da sempre – ha sentenziato la consigliera Arnaldi -. Tale progetto è stato presentato successivamente e dunque gli atti vanno corretti”.

Allusivo il discorso in merito del consigliere Enrico Indiati, secondo il quale la formazione della neo associazione è  intervenuta – affatto casualmente – subito dopo l’elezione del sindaco Staccoli, che per di più ha chiesto al Comune la forniture di apparecchiature hardware e software.

Il consigliere Costantini nel suo intervento – sebbene oggetto di critica perchè ha preso parola al posto dell’assessore preposto – ha indicato anche le “falle” della precedente assegnazione del Torrino al Comitato Gemellaggi, avvenuta nel 2013 con sindaco Emilio Cianfanelli, senza data di scadenza ed in più senza mai esercitare alcun controllo sullo stato dei luoghi, che da recenti sopralluoghi è risultato essere in “condizioni critiche e fatiscenti”.

La polemica si è direttamente legata anche alla discussione in merito all’approvazione del nuovo regolamento per l’istituzione e funzionamento del Comitato dei Gemellaggi, che aveva già creato apprensione tra chi si è occupato del tema da anni.

“Ci siamo trovati di fronte alla necessità di disciplinare in modo organico il funzionamento del Comitato” ha detto l’assessora di riferimento Barbara Calandrelli. Anche qui, le polemiche non sono mancate.

“Il comitato gemellaggi è della città e rappresenta la storia di 20 anni di Ariccia  – ha detto Arnaldi -. Il Comitato è perfettamente a regola, ha un suo statuto e funziona benissimo, e dunque non si capisce perchè occorre distruggerlo per farne un altro”.
“Il Comitato è il braccio dell’Amministrazione – ha aggiunto Arnaldi – e gli è stata affidata la sede del Torrino per operare per conto del Comune per promuovere scambi culturali con i paesi gemellati. Ogni hanno il Comitato presenta una programmazione e viene poi fatto un rendiconto che viene approvato dall’Amministrazione, non c’è nulla di losco. A dicembre il Comitato rinnoverà la sue cariche, dunque il mio invito è quello di prendere contatti con loro e fare insieme un percorso senza mortificare il lavoro fatto negli anni da tante persone”.

“Non si capisce dove vuole arrivare l’Amministrazione – ha detto in merito Emilio Tomasi -. Il regolamento sembra più una bozza e non chiarisce bene la rappresentanza che deve avere il neo comitato, che non deve essere politicizzato ma attrarre la società civile”.

Dalla minoranza è arrivato l’invito a ritirare il punto stando anche alle criticità segnalate nel testo, dove si cita la presenza di un’assemblea poi però non ben specificata in merito alla sua formazione, e non viene indicato il segretario. “Questo regolamento manca di anima” ha riferito in merito il consigliere Indiati.

“Come possono essere assenti dal Comitato i consiglieri di maggioranza e minoranza?”, ha chiesto nel suo intervento l’assessora Calandrelli, che ha sottolineato ancora la necessità di disciplinare la partecipazione dell’Amministrazione del Comitato, proprio perchè opera per conto del Comune. “Non abbiamo nessun interesse a mandare a casa i componenti del Comitato e li ho incontrati e dato la nostra disponibilità – ha aggiunto -. Vogliamo migliorare l’esperienza fatta fino ad oggi con una migliore disciplina ed un regolamento approvato in Consiglio comunale”.

“Stiamo approvando un regolamento comunale che prima non c’era – ha riferito il Sindaco Staccoli – . Non stiamo cacciando nessuno, il comitato gemellaggi è stato convocato più volte ma non si è mai presentato se non alla fine. Io auspico che vengano coinvolti tutti ma dobbiamo dare una legittimità al comitato che oggi non ha, non può essere trattato come un’associazione qualunque”.

“L’intento è quello di lottizzare politicamente tutte le associazioni” ha sentenziato il consigliere Cianfanelli in uno scontro a microfoni aperti con il Sindaco Staccoli che ha minacciato una denuncia.

Nonostante gli “errori” segnalati nella stesura del testo, il neo regolamento è stato poi approvato dall’assise consiliare con i voti della maggioranza.

 

leggi anche
Ariccia piazza
Politica
Ariccia – “Le mani sulla città”, manifesto critico della minoranza sulla gestione delle associazioni
ariccia arnaldi monosilio
POLITICA
Ariccia, Monosilio (Pd) e Fontana Arnaldi (ApA) contestano la concessione gratuita del Torrino di Palazzo Chigi
Gemellaggi Ariccia
Attualità
Ariccia – Il Comitato Gemellaggi contrario al nuovo Regolamento: “Così si cancellano 20 anni di storia”
Ivano D’Orazi forza italia ariccia
Politica
Ariccia, Ivano D’Orazio (Forza Italia) commenta il dibattito in Consiglio e tuona contro Monosilio e Arnaldi
commenta