Quantcast
Grottaferrata - La compagnia della Vinaccia in mostra a Villa Cavalletti l'8 e 9 dicembre con la prima personale di Chiara Loricchio - Castelli Notizie
Attualità

Grottaferrata – La compagnia della Vinaccia in mostra a Villa Cavalletti l’8 e 9 dicembre con la prima personale di Chiara Loricchio

L’8 e 9 dicembre, nell’esclusiva cornice di Villa Cavalletti La Compagnia della Vinaccia ospiterà la mostra di pittura In una rete di linee che si intersecano, curata da Giovanni Campagna. Saranno le opere della scenografa e artista Chiara Loricchio a condurre i visitatori attraverso un suggestivo percorso multisensoriale accessibile nella due giorni aperta dalle ore 10 alle ore 19. Una mostra che anticipa e promuove lo spettacolo teatrale che si terrà nel marzo 2022 al Teatro Capocroce di Frascati ed, ispirata all’opera Se una notte d’inverno un viaggiatore di Italo Calvino, punta a ripercorrere il romanzo attraverso le opere dell’artista. Il pubblico sarà guidato dalle voci di Arianna Martinelli, Riccardo Romito ed Emanuele Vircillo che leggeranno brani tratti dal libro di Calvino e percorrerà un sentiero immaginario grazie alle musiche originali di Massimo Caturelli. 

Generico dicembre 2021

Lo stile pittorico proposto dall’artista poggia su basi figurative per orientarsi verso forme di astrazione, alle quali talvolta si abbandona tra grovigli di linee che s’intersecano e si scompongono, attraverso la capricciosa impulsività di macchie e gocce di vernice che scivolano sulla tela o la corposità di pennellate che in bande spesse di colore la attraversano fendendola come fasci di luce. “Il mio intento – scrive Chiara Loricchio – è la trasposizione in immagini di una visione suscitata dalle parole nel testo. Parole che evocano colori, suoni e sensazioni, parole che si sostanziano nella pittura che le inchioda e congela sulla tela, che le infiamma al contempo, facendo rivivere nei nostri animi [in noi] sotto mutato aspetto le storie immaginate durante la lettura. Il pennello cattura la sfuggente macchia di luce che trapela dalle righe del testo e la trasmuta, facendola sfolgorare”.

 

commenta