Quantcast
Pomezia - Aule troppo fredde, gli studenti del liceo Pascal protestano fuori all'Istituto - Castelli Notizie
Attualità

Pomezia – Aule troppo fredde, gli studenti del liceo Pascal protestano fuori all’Istituto

Tutto il comitato studentesco del liceo scientifico pometino manifesta contro il freddo nelle classi ed il malfunzionamento dei termosifoni

protesta studenti liceo pascal pomezia

Si muovono compatti tutti gli studenti del liceo Blaise Pascal di Pomezia che protestano a gran voce contro il freddo ed i termosifoni malfunzionanti. Questa mattina, perciò, è andato in scena un grande sciopero organizzato dal comitato studentesco che da tempo si sta lamentando di questa situazione. La manifestazione è stata organizzata ieri nel primo pomeriggio quando nella maggior parte delle classi gli studenti hanno riscontrato temperature troppo basse. La maggior parte dei termosifoni dell’istituto funzionano con poca efficacia e non scaldano sufficientemente le aule mentre, alcuni, seppur pochi, non funzionano affatto.

I primi studenti sono giunti per un sit in alle 7 di questa mattinata con degli striscioni e cartelloni con su scritto un messaggio chiaro e forte: “ NO RISCALDAMENTO, NO ALUNNI”. Durante la mattinata altri ragazzi in massa si sono posizionati davanti l’entrata della scuola, bloccandola. Lo sciopero era a libera scelta e alcuni ragazzi hanno deciso di entrare, ma la maggior parte è rimasto fuori a protestare. 

Ieri nel tardo pomeriggio a tutti gli studenti è giunta  una mail da parte della preside del liceo Pascal, la quale ha reso noto che i problemi delle temperature sono stati riferiti alle autorità competenti. Ma la comunicazione non ha comunque fermato gli studenti, che hanno deciso comunque di lanciare un chiaro messaggio alla Città Metropolitana, da tempo investita dei problemi dell’Istituto.  

protesta studenti liceo pascal pomezia

Città Metropolitane e le autorità competenti non pongono attenzione sulla nostra sicurezza e non possiamo stare in aula tutto il giorno con 8 gradi sotto la temperatura minima stabilita e anche con i termosifoni mal funzionanti, quando all’esterno ci sono 5 gradi”, ha riferito una studentessa organizzatrice della protesta.
Da segnalare gli importanti interventi di ammodernamento che hanno interessato l’istituto Pascal, tra cui la nuova palestra inaugurata pochi giorni fa ed i lavori di manutenzione svolti in questi anni. Ora però gli studenti attendono una risposta anche sul fronte dei riscaldamenti.

 

Più informazioni
commenta