Quantcast
Castel Gandolfo - Marta Toti candidata Sindaca alle prossime elezioni: "Determinazione e amore" - Castelli Notizie
Politica

Castel Gandolfo – Marta Toti candidata Sindaca alle prossime elezioni: “Determinazione e amore”

conferenza stampa candidata a sindaco di castel gandolfo Marta Toti

E’ partita oggi, con la conferenza stampa tenutasi in mattinata nell’aula consiliare del Comune di Castel Gandolfo, la campagna elettorale di Marta Toti, consigliera comunale candidata sindaca della città lacuale per le prossime elezioni amministrative di primavera.

Affiancata dai 4 rappresentanti delle liste civiche in suo sostegno: Giancarlo Romagnoli per “I Castellani”, il consigliere comunale Bruno Camerini per “La Pesca”, l’ex sindaco Maurizio Colacchi per “Arcobaleno” e Giancarlo Persichilli di “Insieme per Pavona”, Marta ha lanciato la sua corsa per il post Monachesi (sindaca giunta alla conclusione del suo secondo mandato), all’insegna della determinazione e dell’amore per la città.

Riprendiamo il cammino” è il nome della lista che intende appunto ripartire dall’impegno portato avanti negli anni precedenti dai componenti della formazione.

“Sentivamo forte l’esigenza di rimettere in gioco la competenza – ha detto Marta alla platea di cittadini e giornalisti intervenuti -. la nostra sarà una campagna elettorale senza personalismi, mossi unicamente dalla volontà di veder rinascere il nostro paese”.
La giovane candidata non ha mancato di parlare del lago, patrimonio da riqualificare e da collegare al centro storico in maniera fluida, così come pure delle frazioni, troppo spesse dimenticate e scollegate dal resto del paese.
“Non si tratta di un libro dei sogni – ha detto Toti -, sono tutti progetti realizzabili, ma solo con una squadra preparata e concreta”.
“La nostra sarà una lista civica pura – ha sottolineato con  forza la candidata sindaca in chiusura della conferenza stampa -. A noi interessano il progetto, le idee e la volontà di realizzarlo”.
Una formazione aperta a chi vorrà apportare il proprio contributo, fuori però da sigle partitiche. “Siamo una squadra coesa e aperta al territorio – ha sottolineato a margine Colacchi, guardando alla compagine di maggioranza impegnata nel delineare il passaggio del testimone -, ma alternativa a chi in questi anni ha messo insieme più pezzi senza legante, e che è dunque destinato ad implodere”.
commenta